/ Politica

Che tempo fa

24 Ore

Cerca nel web

Politica | martedì 20 marzo 2018, 16:16

Approvato il piano regionale 2018 per gli interventi di valorizzazione delle produzioni agricole, enogastronomiche e ittiche della Liguria

Vaccarezza: "Questo Piano è di fondamentale importanza per l’economia della nostra Regione"

Approvato il piano regionale 2018 per gli interventi di valorizzazione delle produzioni agricole, enogastronomiche e ittiche della Liguria

 

È stato approvato dalla Giunta della Regione Liguria il “Piano Regionale per gli interventi di valorizzazione delle produzioni agricole, enogastronomiche e ittiche della Liguria” relativo all’anno 2018.

Il Piano individua gli obiettivi e le principali azioni che si prevedono di organizzare e realizzare nel corso di quest’anno nell’ambito della competenza regionale.

Nel 2017 sono state svolte rilevanti iniziative quali la partecipazione ad importanti manifestazioni nazionali (Vinitaly, Slow Fish), internazionali (IPM Essen, FuoriSalone ITB Berlino) e regionali (Olioliva, MareMosto, Liguria da Bere), nonché azioni promozionali a sostegno del turismo verde (Fattorie aperte) e del marchio “Liguria Gourmet”, il sistema d’identificazione della “ristorazione tipica regionale”.

Il Piano 2018 intende proseguire nel solco delle attività svolte nell’anno passato, le quali necessitano di un’azione continuata per essere efficaci e fidelizzare le persone nei confronti dei prodotti e del format, sfruttando le opportunità di finanziamento offerte dall’Unione Europea e dallo Stato e promuovendo un’immagine unitaria e coordinata dei “Prodotti di Liguria”, vera e propria eccellenza nei campi agricoli, ittici, turistici e artigianali.

"Questo Piano è di fondamentale importanza per l’economia della nostra Regione - ha commentato il Presidente del Gruppo Consiliare Forza Italia Regione Liguria Angelo Vaccarezza- da una parte individua nuovi canali commerciali e favorisce l’inserimento e il consolidamento  delle imprese liguri nei mercati nazionali ed esteri, dall’altra promuove la filiera corta e il turismo enogastronomico al fine di incentivare la presenza, l’acquisto ed il consumo dei prodotti tipici liguri direttamente nel territorio d’origine. Le eccellenze del nostro territorio vanno promosse e valorizzate. Regione Liguria prosegue nella direzione giusta.

 

c.s.

Ti potrebbero interessare anche:
Prima Pagina|Archivio|Redazione|Invia un Comunicato Stampa|Pubblicità|Scrivi al Direttore