/ Alassino

Spazio Annunci della tua città

Vendo divano in pelle 3 posti, marca Divani&Divani, colore verde acquamarina chiaro. Ottime condizioni, no macchie,...

part-time pomeridiano disponibile ponti primaverili e stagione estiva 2018 pescheria friggitoria in Celle Ligure...

Per il comune di Pietra Ligure (SV) . Ottima zona per presenza Ospedale Santa Corona e turismo, bassi costi di...

Annualmente 800 mt slm così composta: piano terra tavernetta con caminetto, camera letto matrimoniale ,bagno...

Che tempo fa

24 Ore

Cerca nel web

Alassino | venerdì 13 aprile 2018, 17:00

Salta la Liguria Marathon, ma si correrà la Granfondo Alassio-Laigueglia: scelta controcorrente?

Malumori tra gli atleti e interrogativi sul ruolo della giunta comunale nella fase di organizzazione

Ha suscitato malumore e rabbia tra i runners iscritti alla manifestazione, che era già data per scontata, la decisione della Prefettura di Savona di rinviare la Liguria Marathon per questioni di sicurezza stradale, visto che la data del 22 aprile è molto vicina all'esodo e alla festa della Liberazione del 25 aprile.

La garà sarà recuperata domenica 18 novembre tra le proteste generali (modalità di rimborso, contemporaneità e vicinanza con altre gare) ma a destare particolari dubbi nei podisti è la scelta invece di confermare la Granfondo Alassio-Laigueglia che si correrà proprio domenica 22, che da quest'anno, considerato il rinvio precedente per maltempo, unisce in un gemellaggio anche la Granfondo Internazionale Laigueglia. (Leggi QUI

La gara, organizzata dalla GS Alpi coinvolge nel savonese i comuni di Alassio, Laigueglia, Andora e Ortovero e si espande nell'imperiese toccando i comuni di Cervo, S. Bartolomeo al Mare, Diano Marina, Imperia, Pontedassio, Chiusavecchia, Cesio, Pieve di Teco, Vessalico, Aquila d’Arroscia, Borghetto d’Arroscia e Ranzo.

Un via libera alla manifestazione nella Baia del Sole che ha visto il benestare della Prefettura di Imperia. A differenza dell'iniziativa di Savona (ieri l'assessore Scaramuzza annunciava la sospensione della gara). Due pesi e due misure, o più semplicemente due circostanze, anche territoriali, diverse: questi i pensieri dei runners. 

Le considerazioni di chi attendeva con ansia la gara podistica savonese, però, si estendono anche alle eventuale responsabilità dell'amministrazione comunale e dell'assessorato nel coordinamento dell'organizzazione. 

I ragionamenti sulle condizioni di sicurezza - se è possibile il paragone - sono simili tra Savona e la Baia del Sole. Quanto alla vicinanza con la data del 25 aprile, il dato di fatto è che la gara ciclistica si correrà, mentre quella podistica savonese è stata rinviata a 10 giorni dall'evento. 

Luciano Parodi

Ti potrebbero interessare anche:
Prima Pagina|Archivio|Redazione|Invia un Comunicato Stampa|Pubblicità|Scrivi al Direttore