/ Attualità

Che tempo fa

24 Ore

Cerca nel web

Attualità | sabato 12 maggio 2018, 10:45

Cairo Montenotte più pulita senza deiezioni: presentata al pubblico la campagna #nonfarefiguredicacca

Simpaticissimi "ospiti d'onore" dell'incontro i "pelosetti" che sono stati protagonisti delle foto usate per questo progetto di sensibilizzazione

Cairo Montenotte più pulita senza deiezioni: presentata al pubblico la campagna #nonfarefiguredicacca

Questa mattina il Comune di Cairo Montenotte ha presentato alla cittadinanza la campagna di sensibilizzazione #nonfarefiguredicacca, nata per incentivare la raccolta delle deiezioni canine. L'appuntamento era fissato presso la Sala De Mari a Palazzo di Città.

La campagna promossa dal Comune, ma realizzata da Idealservice Soc. Coop, ha visto come protagonisti i cani dei cittadini cairesi. Infatti, i proprietari hanno potuto mandare le foto dei propri 'pelosetti'. In circa un mese, sono pervenuti oltre 40 scatti. Un'apposita giuria ha selezionato 5 vincitori che sono diventati i protagonisti della campagna di sensibilizzazione. Simpatici "ospiti d'onore" di questo incontro pubblico sono stati proprio i cani adoperati per gli scatti fotografici, anch'essi presenti all'evento.

Gli obiettivi dell'iniziativa sono quattro: mantenere il decoro dell’ambiente urbano; tutelare la salute pubblica e dell’ambiente; rispettare il prossimo e la comunità in cui viviamo; presentare una città pulita e accogliente ai visitatori. 

Proprio in merito a questi obiettivi, commenta il sindaco Paolo Lambertini: “Non ci interessa fare delle multe. Il nostro obiettivo è sensibilizzare la cittadinanza. Vogliamo ottenere questo obiettivo senza dover ‘minacciare’ di ricorrere a sanzioni pecuniarie”.

Nei prossimi giorni verranno affissi per la città locandine e manifesti. Mentre alcuni adesivi saranno appiccicati per terra. Ma non è tutto. Svariati cartelli a forma di 'cono gelato' troveranno posto all'interno delle aiuole. L'iniziativa è rivolta ai cittadini residenti (anche quelli non residenti), ai turisti e a coloro che si prendono cura di un cane. 

Prima di irrigidire i controlli e sanzionare i 'furbetti', la giunta Lambertini ha deciso di provare a risolvere tale problema usando il dialogo. 

Graziano De Valle

Ti potrebbero interessare anche:
Prima Pagina|Archivio|Redazione|Invia un Comunicato Stampa|Pubblicità|Scrivi al Direttore