/ Sanità

Che tempo fa

24 Ore

Cerca nel web

Sanità | sabato 12 maggio 2018, 16:50

Giornata nazionale dell'infermiere, la vicepresidente della Regione Viale: "Una figura fondamentale"

Sono circa 10mila gli infermieri dipendenti del Ssr, già 500 i nuovi assunti con il Concorsone

Giornata nazionale dell'infermiere, la vicepresidente della Regione Viale: "Una figura fondamentale"

“La figura dell’infermiere è fondamentale per garantire la continuità assistenziale e declinare in modo appropriato i bisogni dei cittadini. Il nostro impegno va nella direzione di valorizzare al meglio questa professione: voglio ringraziare gli infermieri attualmente in servizio che svolgono un lavoro importante e prezioso, in tutti i percorsi di cura”. Così la vicepresidente e assessore alla Sanità di Regione Liguria Sonia Viale in occasione della Giornata Internazionale dell’Infermiere che si celebra oggi, 12 maggio.

“La centralità di questa figura – aggiunge l’assessore alla Sanità - è testimoniata anche della sperimentazione avviata ormai da quasi un anno sia all’Ospedale Galliera sia all’Asp Brignole (presso la Rsa Doria di Struppa) del reparto a conduzione infermieristica, che si sta affermando a livello nazionale ed europeo come un modello virtuoso e innovativo nei processi organizzativi.

Il reparto, in cui lavorano 7 infermieri, 6 operatori socio sanitari e 1 coordinatrice, con un tasso di occupazione di posti letto al 99% e una degenza media di 8 giorni, è infatti centrale nel passaggio tra le dimissioni del paziente dal reparto ospedaliero vero e proprio e il suo rientro a casa, evitando ricadute o nuovi ricoveri ravvicinati attraverso il Pronto soccorso”.

Ad oggi sono circa 10mila gli infermieri dipendenti del servizio sanitario regionale, a cui si aggiungono gli infermieri che operano nel settore privato, sociale e socio sanitario.

“Di questi – ricorda l’assessore Viale – circa 500 sono stati assunti o sono in procinto di essere assunti grazie al Concorsone che abbiamo bandito l’estate scorsa, dopo anni di blocco del turn over. Le graduatorie continueranno ad essere utilizzate anche nei prossimi anni, garantendo l’ingresso nel nostro servizio sanitario regionale di tanti ragazzi preparati e motivati, con importanti prospettive di carriera”.

c.s.

Ti potrebbero interessare anche:
Prima Pagina|Archivio|Redazione|Invia un Comunicato Stampa|Pubblicità|Scrivi al Direttore