/ Attualità

Spazio Annunci della tua città

Jordan nato 16/04/2018 magnifico sano cucciolo sverminato ciclo vaccinale completo libretto sanitario e certificazione...

generico settore agricoltura allevamento avicolo a tempo indeterminato azienda agricola del Monferrato (AL) ricerca...

Bellissimi cuccioli neri altissima genealogia americana. Disponibili subito un maschio e una femmina solo amanti razza....

Vendo divano in pelle 3 posti, marca Divani&Divani, colore verde acquamarina chiaro. Ottime condizioni, no macchie,...

Che tempo fa

24 Ore

Cerca nel web

Attualità | giovedì 17 maggio 2018, 18:18

Marchisio ama la Riviera e (forse) compra i Bagni San Pietro di Borgio Verezzi

Secondo indiscrezioni sarà un parente prossimo del centrocampista juventino a gestire lo stabilimento

Claudio Marchisio (foto di Simone Ferraro)

Che il calciatore della Juventus e della nazionale Claudio Marchisio fosse un amante del Ponente Ligure era cosa ormai risaputa da tempo: non è raro, infatti, soprattutto in estate, incontrarlo nei Comuni della Riviera.

Ma nell'ambiente balneare circola una notizia che, se verrà confermata, potrebbe rivelarsi un colpo di scena significativo: pare infatti che il 32enne centrocampista abbia acquistato i Bagni San Pietro di Borgio Verezzi.

Stando a indiscrezioni che si stanno facendo sempre più insistenti, la trattativa sarebbe stata portata a termine (con grande riservatezza) ieri mattina a Torino. Ovviamente non sarà il "Claudio Nazionale" ad accogliere i turisti nello stabilimento, ma si vocifera che la gestione della struttura dovrebbe essere affidata a un parente stretto, forse uno zio.

Se la trattativa, come sembra, è andata in porto, questo comporterà un drastico cambio di rotta per i Bagni San Pietro, in mano alla stessa famiglia per oltre 70 anni.

E, per un bizzarro paradosso, i San Pietro sono a due passi dai Nettuno, storicamente di proprietà della famiglia di Chicco Unere, un altro grande campione. Ed è così che il calcio di ieri e il calcio di oggi si incontrano sulla spiaggia di Borgio Verezzi.

Alberto Sgarlato

Ti potrebbero interessare anche:
Prima Pagina|Archivio|Redazione|Invia un Comunicato Stampa|Pubblicità|Scrivi al Direttore