/ Attualità

Spazio Annunci della tua città

Vendo divano in pelle 3 posti, marca Divani&Divani, colore verde acquamarina chiaro. Ottime condizioni, no macchie,...

part-time pomeridiano disponibile ponti primaverili e stagione estiva 2018 pescheria friggitoria in Celle Ligure...

Per il comune di Pietra Ligure (SV) . Ottima zona per presenza Ospedale Santa Corona e turismo, bassi costi di...

Annualmente 800 mt slm così composta: piano terra tavernetta con caminetto, camera letto matrimoniale ,bagno...

Che tempo fa

24 Ore

Cerca nel web

Attualità | giovedì 17 maggio 2018, 10:50

Savona, due seminari sugli strumenti di collaborazione amministrativa

L'iniziativa è scaturita dalla collaborazione tra Alleanza delle Cooperative, realtà che unisce Confcooperative, Lega delle Cooperative e AGCI e la Camera di Commercio Riviere di Liguria

Un patto tra enti locali e terzo settore per affrontare le sfide del futuro. Si sono svolte martedì 15 maggio presso le sedi della Camera di Commercio Riviere di Liguria a Imperia e a Savona, due seminari sugli strumenti di collaborazione amministrativa. 

Si tratta di una iniziativa scaturita dalla collaborazione tra Alleanza delle Cooperative, realtà che unisce Confcooperative, Lega delle Cooperative e AGCI e la Camera di Commercio Riviere di Liguria. L'argomento affrontato grazie all'aiuto del relatore Dot. GIanfranco Marocchi, direttore di Welfare Oggi, riguarda gli strumenti di collaborazione amministrativi. 

Questi strumenti, trovano solida fondamenta di tipo procedurale nella Legge 241 del 1990 che gestisce i procedimenti amministrativi ed è una modalità diversa e alternativa, ma con uguale dignità al sistema degli appalti, che ha invece una logica di controinteresse e vedono oggi una significativa possibilità di rilancio grazie all’approvazione del Codice del Terzo settore. 

"L'art.55 del d.lgs 117 del 2017, il Codice del Terzo Settore" afferma Gianfranco Marocchi, "attua il principio costituzionale di sussidiarietà rendendo la collaborazione la modalità primaria di relazione tra Enti pubblici e Terzo settore; si tratta di una sfida che richiede un certo cambiamento, ma anche un'opportunità per valorizzare le esperienze e le potenzialità che possono nascere dalle realtà sociali sul territorio”.

Ha introdotto la giornata Giovanni Novello di Legacoop Imperia che ha ricordato a tutti il cammino fin qui svolto e l’obbiettivo generale del progetto che si indirizza alla lotta alle false cooperative. Riccardo Viaggi, presidente di Confcooperative Imperia-Savona, ha sollecitato le amministrazioni locali a proseguire nel cammino formativo, invitando gli enti locali ad individuare dirigenti e funzionari per partecipare al prossimo evento di approfondimento delle stesse tematiche previsto per il 19 giugno a Genova. Nel frattempo si terrà anche a La Spezia un’ulteriore incontro con le amministrazioni locali e le cooperative del territorio, incontro previsto per il 29 maggio. 

Numerose sono state le cooperative che hanno partecipato agli incontri, come numerosi sono stati gli avvocati che hanno seguito il percorso formativo; particolarmente interessanti sono stati inoltre la partecipazione di diversi dirigenti e funzionari di enti locali, tutti interessati a studiare questi innovativi strumenti amministrativi, tra le amministrazioni presenti particolarmente significative sono state le adesioni del Comune di Imperia e di Sanremo. Ha concluso la giornata Mattia Rossi coordinatore di Legacoop Savona che dopo aver analizzato la situazione attuale ha proposto un percorso di collaborazione tra il Terzo Settore e le amministrazioni locali per favorire la genesi di iniziative nate da una co-progettazione condivisa.

c.s.

Animus Loci:
tracce d'Europa nel cuore d'Italia

In diretta sul nostro quotidiano venerdì 25 maggio dalle ore 17. SCOPRI DI PIU'

Ti potrebbero interessare anche:
Prima Pagina|Archivio|Redazione|Invia un Comunicato Stampa|Pubblicità|Scrivi al Direttore