/ Politica

Che tempo fa

24 Ore

Cerca nel web

Politica | martedì 10 luglio 2018, 12:19

Magliette rosse, la presa di posizione di Matteo Camiciottoli: "Non dimentico imprenditori e disoccupati suicidi perché travolti dalla crisi"

"I problemi esistono, la sinistra ha avuto 7 anni per risolverli, ma ha preferito volgere lo sguardo altrove".

"C’è chi si agghinda con magliette rosse, rigorosamente firmate per ottenere qualche 'mi piace' in più su Facebook o avere 10 minuti di notorietà. C’è invece chi decide di indossare una maglietta per ricordare chi è stato abbandonato dallo Stato e dagli stessi radical chic che indossano magliette rosse pro migranti".

È Matteo Camiciottoli, sindaco leghista di Pontinvrea, a lanciare il selfie con una maglietta con scritto “A differenza vostra io non dimentico. Le morti non hanno colore della pelle ma motivazioni diverse. Migliaia di imprenditori, disoccupati, indebitati suicidi perché travolti dalla crisi e rovinati dalle banche”.

Mi fa sorridere che Saviano & c. si mobilitino contro il governo circa la chiusura dei porti schierandosi sostanzialmente dalla parte degli scafisti e dei trafficanti di esseri umani che sapendo della presenza di navi ong fanno partire centinaia di disperati su gommoni sgonfi o con il motore in avaria - fa sapere il sindaco di Pontinvrea - da personaggi dello spettacolo e quindi socialmente influenti mi sarei aspettato la medesima mobilitazione di fronte alle migliaia di imprenditori che si sono tolti la vita perché non ricevendo i pagamenti che li spettavano da parte dello stato ad esempio non erano in grado di onorare i loro debiti. Penso anche ai truffati da banca Etruria, gli esodati, i terremotati del centro Italia o chi ha perso il lavoro per presunte razionalizzazioni o delocalizzazioni".

"I problemi esistono, la sinistra ha avuto 7 anni per risolverli, ma ha preferito volgere lo sguardo altrove. Il governo Conte, in un mese, ha già messo mano a questioni spinose ed urgenti (immigrazione e vitalizi). Il mio auspicio è di vedere al più presto tutti questi radical chic e indossatori di rosso con una maglietta come la mia” conclude Camiciottoli.

c.s.

Ti potrebbero interessare anche:
Prima Pagina|Archivio|Redazione|Invia un Comunicato Stampa|Pubblicità|Scrivi al Direttore