/ Politica

Spazio Annunci della tua città

Terranova bellissimi cuccioli neri altissima genealogia americana. Disponibili due maschi solo amanti razza. Nati 16...

Vendo divano in pelle 3 posti, marca Divani&Divani, colore verde acquamarina chiaro. Ottime condizioni, no macchie,...

Per il comune di Pietra Ligure (SV) . Ottima zona per presenza Ospedale Santa Corona e turismo, bassi costi di...

Annualmente 800 mt slm così composta: piano terra tavernetta con caminetto, camera letto matrimoniale ,bagno...

Che tempo fa

24 Ore

Cerca nel web

Politica | mercoledì 11 luglio 2018, 15:41

Caos rimpasto Giunta Caprioglio, creato un caso politico: all'attacco del sindaco i vertici provinciali e regionali

Anche all'interno della maggioranza comunale le tensioni non mancano. Riassegnata la delega ai lavori pubblici all'assessore Pietro Santi, gli era stata tolta ieri e consegnata all'assessore Montaldo che mantiene però le nuove deleghe rifiuti/ambiente.

Una situazione politica savonese ma non solo anche a livello regionale che si sta delineando più che delicata. La decisione improvvisa del rimpasto di Giunta presa nel pomeriggio di ieri dal sindaco di Savona Ilaria Caprioglio e che ha messo al centro principalmente la rimozione dell'assessore alle politiche giovanili Barbara Marozzi, ha destabilizzato l'ambiente e sicuramente anche rimescolato tutti gli scenari politici.

In queste 24 ore sono arrivati messaggi forti congiuntamente dal presidente della Regione Liguria Giovanni Toti e dal segretario regionale della Lega Edoardo Rixi i quali hanno accusato il primo cittadino di non averli avvisati del rimpastone, vista la riunione che era prevista e comunque si svolgerà venerdì 13 luglio.

Ed è proprio la conferma dell'incontro a voler dare un ulteriore messaggio, non è da escludere infatti un dietrofront che avrebbe del clamoroso. 

All'interno di Forza Italia potrebbe essersi rotto qualcosa dopo le elezioni dei neo sindaci di Alassio e Imperia Marco Melgrati e Claudio Scajola e in questo turbillon di ipotesi potrebbe far capolino anche una semplice "gelosia" di Ilaria Caprioglio per togliere dai giochi l'assessore voluto dalla Regione ed una presunta lotta contro le nuove generazioni forziste, da sottolineare le parole di vicinanza alla Marozzi del Coordinatore regionale di Forza Italia giovani Angelo Dulbecco che ha minacciato l'uscita dall'attuale maggioranza se il sindaco non tornerà sui suoi passi.

Santiago Vacca, coordinatore provinciale di Forza Italia, a più riprese in queste settimane accostato come nuovo assessore del comune di Savona e vicino alla linea Caprioglio/Scajola, ha annunciato quest'oggi, insieme al segretario provinciale della Lega Roberto Sasso del Verme, di essere stupito per l'accelerazione improvvisa senza un confronto con la maggioranza.

Altro aspetto particolare, secondo indiscrezioni, l'assessore ai servizi sociali Ileana Romagnoli era stata indicata come il nome su cui aveva puntato il dito il sindaco per il taglio all'interno della Giunta invece un curioso dietrofront ha fatto saltare il banco a sfavore dell'assessore Marozzi sostituita dall'esterna Doriana Rodino.

Ma le novità non tardano ad arrivare, infatti è dell'ultima ora il riassegnamento della delega ai lavori pubblici all'assessore Pietro Santi, gli era stata tolta ieri e consegnata all'assessore Montaldo che mantiene però le nuove deleghe rifiuti/ambiente.

Il gruppo Vince Savona, in cui è stata eletta Barbara Marozzi grazie ad una nota del capogruppo Francesco Versace si dissocia ulteriormente dalle decisioni del sindaco: "Il licenziamento dell'assessore Marozzi ha dell'incredibile. Motivazioni pretestuose che circolavano da circa un anno sono state oggetto del benservito. Per non parlare del ridimensionamento dell'assessore Santi malgrado abbia contribuito pesantemente, con i suoi consensi, alla vittoria elettorale. Stupiscono i tempi forse dettati dal fatto che il governatore Toti ci avesse fissato un appuntamento assieme agli assessori per venerdì 13"

"Ci chiediamo perchè tanto accanimento verso Vince Savona, mentre le altre liste  sono state salvaguardate o premiate" continua Versace, puntando il dito contro il nuovo assessorato assegnato a Andrea Sotgiu della lista civica 2.0 del sindaco Caprioglio che ha ricevuto le deleghe al servizio legale, patrimonio, trasparenza e anticorruzione e rapporti con il Consiglio.

"Penso che sia arrivato il momento che il gruppo rifletta e valuti la strategia da tenere nel prosieguo della legislatura a salvaguardia della propria dignità politica" conclude il capogruppo di Vince Savona.

 

Luciano Parodi

Ti potrebbero interessare anche:
Prima Pagina|Archivio|Redazione|Invia un Comunicato Stampa|Pubblicità|Scrivi al Direttore