/ Varazzino

Spazio Annunci della tua città

Jordan nato 16/04/2018 magnifico sano cucciolo sverminato ciclo vaccinale completo libretto sanitario e certificazione...

generico settore agricoltura allevamento avicolo a tempo indeterminato azienda agricola del Monferrato (AL) ricerca...

Bellissimi cuccioli neri altissima genealogia americana. Disponibili subito un maschio e una femmina solo amanti razza....

Vendo divano in pelle 3 posti, marca Divani&Divani, colore verde acquamarina chiaro. Ottime condizioni, no macchie,...

Che tempo fa

24 Ore

Cerca nel web

Varazzino | domenica 15 luglio 2018, 14:12

Celle Ligure, Parole ubikate in mare: il 16 luglio arriva Andrea Scanzi

Appuntamento alle 21.15 sul Lungomare Colombo per la presentazione del libro: “Con i piedi ben piantati sulle nuvole. Viaggio sentimentale in un'Italia che resiste”.

Lunedì 16 luglio, alle ore 21.15 sul Lungomare Colombo di Celle Ligure nell’ambito del Festival Parole ubikate in mare, si svolgerà l'incontro con lo scrittore e giornalista Andrea Scanzi. Sarà l'occasione per la presentazione del libro: “Con i piedi ben piantati sulle nuvole. Viaggio sentimentale in un'Italia che resiste” (Rizzoli).

Introduce Renata Barberis

Importante: nel caso di probabile di pioggia l’incontro si svolgerà al coperto nella adiacente galleria Crocetta

C'è chi va dallo psicologo, chi al poligono a sparare, chi scrive sulla bacheca di Salvini. E poi c'è chi, per ordinare i propri pensieri, parte...” È quello che ha fatto il giornalista Andrea Scanzi in questi ultimi densissimi mesi, attraversando da Nord a Sud un Paese in crisi d'identità, privo di direzione politica, in balia di qualsiasi pulsione autoconservativa. Per raccontarne da vicino luoghi e persone, che sono per lui il vero baluardo di resistenza e utopia. Un viaggio a ritroso, dove “tornano i luoghi nascosti, sospesi fuori dal tempo e affascinanti nella loro apparente clandestinità, Tornano i paesaggi a strapiombo, con l'abisso giusto sotto, per ricordarci quanto sia tutto dannatamente labile. La tavola, la convivialità. Il ricordo di chi non c'è più. Torna la ribellione. Torna la natura incontaminata, o quel che ne resta…

c.s.

Ti potrebbero interessare anche:
Prima Pagina|Archivio|Redazione|Invia un Comunicato Stampa|Pubblicità|Scrivi al Direttore