/ Politica

Spazio Annunci della tua città

Libera su 3 lati: camera, sala, bagno, cucina con uscita in giardino. Terreno 13.000 mt bosco castagni e frutteto....

Jordan nato 16/04/2018 magnifico sano cucciolo sverminato ciclo vaccinale completo libretto sanitario e certificazione...

generico settore agricoltura allevamento avicolo a tempo indeterminato azienda agricola del Monferrato (AL) ricerca...

Bellissimi cuccioli neri altissima genealogia americana. Disponibili subito un maschio e una femmina solo amanti razza....

Che tempo fa

24 Ore

Cerca nel web

Politica | martedì 17 luglio 2018, 18:31

Gianni Pastorino (Rete a Sinistra/LiberaMente Liguria): "Giunta Toti diserta il consiglio regionale. Atto ingiustificabile"

“Atti rinviati e seduta sospesa: assenteismo ingiustificabile e lesivo della dignità di aula e opposizioni. Dobbiamo lavorare per un’alternativa credibile, che ci liberi da questa classe dirigente”.

Il Consigliere Capogruppo Regionale Gianni Pastorino attacca: "La Giunta Toti diserta completamente l’odierna seduta del consiglio regionale, con le sole eccezioni dell’assessore Berrino e (pur molto parziale) dell’assessore Giampedrone.

Precisa: "Oggi gli unici assessori in congedo sono Mai e Benveduti; se ne deduce che Viale, Toti, Scajola, Cavo siano assenti ingiustificati – dichiara il capogruppo di Rete a Sinistra / LiberaMente Liguria Gianni Pastorino -. Eppure il regolamento parla chiaro: Presidente o Vicepresidente della Giunta devono partecipare sempre ai lavori del consiglio, la presenza continuativa di uno o dell’altro deve essere garantita in qualsiasi circostanza. Questa mattina non è così: i banchi restano inequivocabilmente vuoti, con Berrino in laconica solitudine. Assenteismo inaccettabile per la stessa dignità del consiglio regionale: l’ordine del giorno salta, atti rinviati e, al culmine del paradosso, la seduta viene sospesa perché non ci sono più assessori in aula".

"Ritengo di essere uno dei consiglieri che presenta più interrogazioni. Ciò significa che oggi il mio lavoro è stato completamente vanificato, visto che mancano gli assessori che dovrebbero fornirmi risposta – commenta Pastorino -. È vero: non sempre si può presenziare con costanza, però si può delegare la risposta a un collega, anche considerato che alcuni atti non richiedono impegni particolari. Questa situazione dimostra, una volta in più, la non curanza e la mancanza di rispetto nei confronti dell’aula e dei consiglieri di minoranza da parte di molti esponenti del centrodestra. In Liguria il vento è cambiato, nel senso che adesso si esautora il consiglio regionale delle sue prerogative e si ostacolano le sue attività. Bisogna mandar via questa Giunta; dobbiamo lavorare per un’alternativa credibile che ci liberi da questa classe dirigente".

cs

Ti potrebbero interessare anche:
Prima Pagina|Archivio|Redazione|Invia un Comunicato Stampa|Pubblicità|Scrivi al Direttore