/ Savona

Savona | martedì 14 agosto 2018, 16:38

Tragedia a Genova, Rixi: "Un ponte non crolla né per un fulmine, né per un temporale"

Il punto sulla situazione 35 morti, 11 feriti. Ricerche in corso. Attivati numeri per informazioni su dispersi e circolazione stradale.

Tragedia a Genova, Rixi: "Un ponte non crolla né per un fulmine, né per un temporale"

AGGIORNAMENTO: Sale il bilancio delle vittime. il dato ufficiale parla di 35 persone

“Genova non è in ginocchio. È una tragedia terribile, ma la nostra città sta reagendo” parole di speranza che il sindaco Bucci ha voluto pronunciare durante la conferenza stampa terminata pochi istanti fa durante la quale si è voluto tracciare il punto della situazione.

Afferma il Governatore Toti: “Attualmente i dati parlano di 22 vittime e 11 feriti, un bilancio destinato a salire purtroppo, Sul posto stanno lavorando cinofili i vigili del fuoco la Protezione civile i militi delle pubbliche assistenza e tutti gli altri. Attualmente non si può intervenire con i mezzi pesanti a causa della situazione statica del luogo. La nostra speranza è quella di poter ancora estrarre persone dalle macerie”.

Su tutto il territorio nazionale nel frattempo si sta seguendo con apprensione la situazione di Genova, i sindaci di diverse cittadine, i Governatori delle regioni limitrofe hanno già manifestato la loro disponibilità a mandare aiuti e mezzi.

Attualmente non abbiamo richiesto l’aiuto da altre Regioni perché sul posto abbiamo già moltissimi mezzi. È importante riuscire a coordinare i soccorsi e non intasare le vie che collegano la città alla zona” spiega Toti.

Al contempo sono stati allertati tutti gli ospedali da Sestri Levante a Savona che sono pronti a ricevere eventuali feriti.

Il sindaco di Genova Bucci ha sottolineato poi l’importanza di reagire ella tragedia :Abbiamo ricevuto l’informazione del crollo alle 11,55 e alle 12,03 avevamo già attivato il Cock. Abbiamo circondato l’area e chiuso le utenze per permettere ai soccorritori di intervenire in sicurezza. Abbiamo riservato due ampi parcheggi come mezzi di servizio, allo stesso modo abbiamo riservato alcune uscite autostradali e delle vie ai mezzi dei soccorritori. Vorrei sottolineare che Genova non è in ginocchio la reazione dei genovesi è stata grande. Genova ha un percorso di crescita che continuerà ad andare avanti. Siamo vicini alle vittime ma la nostra città non si ferma e riusciremo ad arrivare ai nostri obiettivi”

Parole forti anche da Rixi sottosegretario alle Infrastrutture e Trasporti che evidenzia come, sebbene ora il primo pensiero vada alle vittime ed ai feriti e sia necessario focalizzarsi sui soccorsi ci sarà tempo per risalire alle cause che hanno determinato il crollo. “Un ponte non viene giù ne’ per un fulmine ne’ per un temporale. Al di là della manutenzione  ordinaria il ponte aveva criticità probabilmente sottovalutate. In questo paese non possiamo vivere su opere fatte negli anni 50/60. Il nostro ministero cercherà di dare soluzioni, ma è presto parlarne.

La Regione ha attivato alcuni numeri utili.

NUMERO PER LE INFORMAZIONI SU PERSONE DISPERSE:

 0105360637

0105360654

NUMERO PER LE INFORMAZIONI CIRCA LA CIRCOLAZIONE STRADALE:

0646530373   

0646530439

VIABILITA':

Sulla A10 Genova-Savona tra il Bivio per l' A7 Genova-Serravalle e Genova Aereoporto, in entrambe le direzioni si è resa necessaria la chiusura del tratto.

E’ al momento aperta la linea ferroviaria tra Ventimiglia e Genova, riattivata la circolazione anche verso Milano.

SANITA':

Sono stati allertati gli ospedali da Sestri Levante e Savona pronti ad accogliere vittime e feriti.

i medici di famiglia si sono messi a disposizione per la giornata di oggi, domani e nei prossimi giorni a mantenere gli studi aperti permettendo ai pazienti di rivolgersi a loro per i casi meno gravi evitando di intasare gli Ospedali.

RG

Ti potrebbero interessare anche:
Prima Pagina|Archivio|Redazione|Invia un Comunicato Stampa|Pubblicità|Scrivi al Direttore