/ Attualità

Affari & Annunci

Propone vendita e noleggio attrezzature: forno trivalente, cuocipasta, cappa, armadio frigo, cucine, lavapiatti, lavello, banco bar, fabbricatore ghiaccio, usati con garanzia 12...

signora referenziata cerca lavoro fisso, astenersi perditempo.Savona

alloggio signorile bipiano mq.170 box soppalco termoautonomo Classe A vendesi, inintermediari. Preferibilmente cell. al mattino

Che tempo fa

24 Ore

Newsletter

Iscrivendomi acconsento al trattamento dei dati personali secondo le norme vigenti.

Cerca nel web

Attualità | domenica 13 marzo 2016, 16:02

Albenga città dello sport 2016, Tomatis: Questo riconoscimento deve essere un punto di partenza per Albenga

Tomatis, vicesindaco con delega allo sport, si è detto molto orgoglioso per il prestigioso riconoscimento ottenuto, ma ha anche tenuto a precisare come questo premio debba essere interpretato e vissuto da tutta la città , cioè un punto di partenza e stimolo per l'attività sportiva ad Albenga

Il vicesindaco Riccardo Tomatis, in collaborazione con tutta la giunta comunale, è stato uno dei promotori della cerimonia di premiazione “Albenga città europea dello sport 2016”,  andata in scena sabato sera in un teatro Ambra gremito di spettatori. Tomatis, vicesindaco con delega allo sport, si è detto molto orgoglioso per il prestigioso riconoscimento ottenuto, ma ha anche tenuto a  precisare come  questo premio debba essere interpretato e vissuto da tutta la città , cioè un punto di partenza e stimolo per l'attività sportiva ad Albenga.

“Questo premio deve essere considerato un punto di partenza. Ci sarà l'impegno di tutta l' amministrazione ad investire nello sport, perché crediamo che lo sport possa risolvere molti problemi. E' un investimento a lungo termine ma è un investimento che la città deve fare.”

Ricordando poi il successo del Giro d'Italia 2015, Tomatis ha parlato ampiamente del futuro sportivo della città, aprendo alla possibilità di nuove collaborazioni  con i comuni limitrofi : “Il Giro è stato un bellissimo evento perché ci ha fatto prendere coscienza della possibilità di collaborare con i comuni vicini, aprendo la strada anche a future collaborazioni nell'organizzare nuove manifestazioni turistiche. Quest'anno ci saranno una serie di eventi che, per numero di presenze, saranno addirittura superiori alla tappa del Giro d'Italia. Aspettiamo solo la conferma finale  per ufficializzarli, ma saranno sicuramente eventi importanti. Lo sport è uno strumento di promozione turistico estremamente efficace, ed è anche uno strumento di valorizzazione del nostro territorio.”

Nel finale dell'intervista il doveroso ricordo ad un grande uomo di sport inganuo, Pietro Astengo scomparso pochi giorni fa.

“E' un momento molto triste, ma sono sicuro che lui avrebbe voluto essere ricordato con una festa,  e il caso ha voluto che questa festa si dovesse svolgere proprio nell'immediatezza della sua scomparsa. Questa sera, tra gli ospiti, ci sarà anche Ezio Madonia probabilmente la persona più indicata per ricordare la figura di Astengo. Sicuramente Pietro avrebbe voluto una festa così.”

 

r.g.

Ti potrebbero interessare anche:
Prima Pagina|Archivio|Redazione|Invia un Comunicato Stampa|Pubblicità|Link Utili|Scrivi al Direttore