• Serie D, Ris. finale

    1 Savona

    79' Damiani

    0 Lavagnese

  • Serie D, Ris. finale

    1 Sanremese

    63' Gagliardi

    2 Finale

    6' Capra, 59' Roda
  • Serie D, Ris. finale

    0 Ghivizzano

    2 Argentina

    4' Compagno, 87' Lo Bosco
  • Promozione, Ris. finale

    1 Pallare

    12' Saviozzi

    1 Ceriale

    74' Conforti
  • Prima Categoria, Ris. Finale

    2 Altarese

    32' Rovere, 53' Brahi

    3 Pontelungo

    11' Tomao, 74' Badoino, 86 Tomao
 / Attualità

Affari & Annunci

Propone vendita e noleggio attrezzature: forno trivalente, cuocipasta, cappa, armadio frigo, cucine, lavapiatti, lavello, banco bar, fabbricatore ghiaccio, usati con garanzia 12...

signora referenziata cerca lavoro fisso, astenersi perditempo.Savona

alloggio signorile bipiano mq.170 box soppalco termoautonomo Classe A vendesi, inintermediari. Preferibilmente cell. al mattino

Che tempo fa

Newsletter

Iscrivendomi acconsento al trattamento dei dati personali secondo le norme vigenti.

Cerca nel web

Attualità | sabato 13 febbraio 2016, 11:33

Ferrania, taglio del nastro per il primo biodigestore della Liguria

Questa mattina a Cairo Montenotte erano presenti anche Giovanni Toti, Governatore della Regione, Monica Giuliano, Presidente della Provincia di Savona e Fulvio Briano, Sindaco di Cairo Montenotte

E’ stato inaugurato il nuovo biodigestore di Ferrania Ecologia a Cairo Montenotte. Per il taglio del nastro della struttura questa mattina erano presenti: Giovanni Toti, Governatore della Regione Liguria, Monica Giuliano, Presidente della Provincia di Savona, Fulvio Briano, Sindaco di Cairo Montenotte, Stefano Messina, Presidente Gruppo Messina, Antonio Gozzi, Presidente Duferco Energia, Claudio Busca, Presidente Ferrania Ecologia.

Il taglio del nastro:

Si tratta del primo impianto anaerobico, quindi che funziona senza ossigeno, di tutta la Liguria. All’interno verranno lavorati l’umido e verde, che a seguito di trattamento specifico si trasformeranno in biogas. Il capannone principale, dove sono ospitati gli impianti, ha un’estensione di circa 1.890 metri quadri.

Il processo di funzionamento del biodigestore anaerobico presenta delle grosse peculiarità con quello digestivo dello stomaco umano. All’interno troverà infatti spazio un bruciatore a combustione interna nel  quale verranno introdotti l’umido e il verde. Dall’incendio di questi residui si produce biogas, costituito al 60% da metano, che fa girare l’asse dell’alternatore e produce quindi energia elettrica. Essendo anaerobico, quindi senza utilizzo di ossigeno, il processo rimane chiuso all’interno, evitando inutile dispersioni verso l’esterno e massimizzando così la produzione energetica. Lo scarto che ne deriva viene utilizzato per creare il compost che comunemente viene venduto nei supermercati. Si tratta di un progetto tutto italiano, sia per le imprese che hanno costruito la struttura che la tecnologia usata all’interno.

A margine dell'inaugurazione interviene il sindaco di Cairo Montenotte, Fulvio Briano:

Monica Giuliano, presidente della Provincia di Savona:

Giovanni Toti, presidente della Regione Liguria:

L'ingegnere Palmisani interviene sull'impianto:

Redazione

Ti potrebbero interessare anche:
Prima Pagina|Archivio|Redazione|Invia un Comunicato Stampa|Pubblicità|Link Utili|Scrivi al Direttore