/ Cronaca

Che tempo fa

Newsletter

Iscrivendomi acconsento al trattamento dei dati personali secondo le norme vigenti.

Cerca nel web

Cronaca | venerdì 18 marzo 2016, 12:55

Aiutava usuraio a trovare creditori: il brigadiere Massimiliano Danzo fa scena muta di fronte al giudice

Oggi l'interrogatorio nel tribunale di Savona. Il militare, secondo gli inquirenti, avrebbe fornito all’usuraio Luca Selvaggio informazioni riservate. E' accusato inoltre di accesso abusivo alla banca dati dell'Arma

Si è avvalso della facoltà di non rispondere il brigadiere Massimiliano Danzo di 52 anni, in servizio al nucleo Radiomobile di Albenga arrestato mercoledì con l'accusa di favoreggiamento nei confronti di un usuraio.

Il militare, secondo gli inquirenti, avrebbe fornito a Luca Selvaggio, presunto usuraio, informazioni riservate per rintracciare i suoi creditori. Questa mattina si è svolto l’interrogatorio nel tribunale di Savona di fronte al gip Filippo Maffeo.

Il brigadiere è inoltre accusato di accesso abusivo alla banca dati dell'Arma. Scena muta anche da parte di Luca Selvaggio, 43 anni arrestato e interrogato ieri, che rimane in carcere. L'operazione è stata condotta dai carabinieri del nucleo investigativo. Notificato anche l'obbligo di dimora a un terzo indagato, residente in provincia di Trapani.

L'inchiesta sarebbe nata da quella su Antonio Fameli, ritenuto dai carabinieri collegato alla cosca della 'ndrangheta dei Piromalli, di Gioia Tauro che era stato arrestato nel maggio dello scorso anno con l'accusa di ripulire denaro sporco; e su Carmelo Gullace, ritenuto dagli inquirenti appartenente alla cosca "Raso-Gullace-Albanese" di Cittanova, arrestato per usura nel marzo del 2015.

Debora Geido

Ti potrebbero interessare anche:
Prima Pagina|Archivio|Redazione|Invia un Comunicato Stampa|Pubblicità|Link Utili|Scrivi al Direttore