/ Cronaca

Che tempo fa

24 Ore

Newsletter

Iscrivendomi acconsento al trattamento dei dati personali secondo le norme vigenti.

Cerca nel web

| lunedì 14 marzo 2016, 12:45

Da Albenga a Genova per mettere il gesso al braccio del figlio "Albenga, Pietra e Savona senza specialisti per i bambini"

Il racconto del papà Andrea Primerano“Mi chiedo solo se tutto questo è normale

 

Sabato 12 marzo 2016 , la precisazione della data è d’obbligo per denunciare il fatto che oggi, per una frattura, un bambino di 5 anni deve essere trasportato fino all’Ospedale Gaslini di Genova per mettere il gesso.

Il papà del bimbo Andrea Primerano racconta l’episodio accaduto proprio sabato mattina al parco Peter Pan di Albenga “Ho portato mio figlio a giocare al parco profittando della giornata di sole quando ad un certo punto è scivolato e cadendo si è fatto male al braccio. Lo spavento è stato grande e così dopo aver raggiunto mia moglie a casa abbiamo deciso di portare immediatamente nostro figlio di appena 5 anni al Punto di Primo Intervento di Albenga”.

Da qui l’inizio di un calvario fatto di attese e di chilometri perché per mettere un gesso la famiglia si è dovuta recare fino all’Ospedale Gaslini di Genova.

Ad Albenga dopo una lunga attesa a nostro figlio hanno fatto le lastre che hanno evidenziato una doppia frattura composta vicino al polso. La dottoressa ha applicato a questo punto una doccia con la garza e ci ha detto di recarci al Gaslini di Genova. – continua Andrea Primerano – Evidentemente ne’ al Santa Corona e ne’ al San Paolo ci sono specialisti per i bambini”.

Ecco, dunque, che la famiglia risale in macchina direzione Ospedale Gaslini di Genova dove viene confermata diagnosi della doppia frattura composta e dopo un’altra lunga attesa al piccolo di 5 anni viene, finalmente, applicato il gesso.

Conclude il papà “Mi chiedo solo se tutto questo è normale. Io sono anche disoccupato, per me non è stato semplice andare fino al Gaslini di Genova, poi naturalmente per mio figlio farei qualunque cosa e per la sua salute prima di tutto, ma se per una frattura composta al braccio da Albenga bisogna andare fino a Genova, credo che la situazione sia alquanto paradossale

Mara Cacace

Ti potrebbero interessare anche:
Prima Pagina|Archivio|Redazione|Invia un Comunicato Stampa|Pubblicità|Link Utili|Scrivi al Direttore