• Serie D, Ris. finale

    1 Savona

    79' Damiani

    0 Lavagnese

  • Serie D, Ris. finale

    1 Sanremese

    63' Gagliardi

    2 Finale

    6' Capra, 59' Roda
  • Serie D, Ris. finale

    0 Ghivizzano

    2 Argentina

    4' Compagno, 87' Lo Bosco
  • Promozione, Ris. finale

    1 Pallare

    12' Saviozzi

    1 Ceriale

    74' Conforti
  • Prima Categoria, Ris. Finale

    2 Altarese

    32' Rovere, 53' Brahi

    3 Pontelungo

    11' Tomao, 74' Badoino, 86 Tomao
 / Cronaca

Affari & Annunci

Propone vendita e noleggio attrezzature: forno trivalente, cuocipasta, cappa, armadio frigo, cucine, lavapiatti, lavello, banco bar, fabbricatore ghiaccio, usati con garanzia 12...

signora referenziata cerca lavoro fisso, astenersi perditempo.Savona

alloggio signorile bipiano mq.170 box soppalco termoautonomo Classe A vendesi, inintermediari. Preferibilmente cell. al mattino

Che tempo fa

Newsletter

Iscrivendomi acconsento al trattamento dei dati personali secondo le norme vigenti.

Cerca nel web

Cronaca | giovedì 28 gennaio 2016, 20:31

Non ce l'ha fatta Michele Mondino vittima del frontale tra Alassio e Albenga

FOTO INCIDENTE Inutili i tentativi di rianimazione, l'uomo aveva perso troppo sangue a seguito della ferita riportata alla gamba

 

Non ce l'ha fatta Michele Mondino l'uomo di 55 anni che, rientrando a casa dopo una giornata di lavoro è stato vittima di un grave incidente frontale con una vettura che procedeva nel senso di marcia opposto.

Inutili i tentativi di rianimazione operati dai medici del Pronto Soccorso del Sanca Corona, l'uomo aveva perso troppo sangue per una grave ferita alla gamba sinistra riportata durante l'impatto.

Michele stava procedendo da Alassio in direzione Albenga quando sulle curve di Punta Murena, secondo una prima ricostruzione della dinamica, si è allargato troppo non potendo evitare un terribile impatto con una vettura che procedeva nel senso di marcia opposto.

Immediato l'intervento sul posto dei soccorritori della Croce Rossa di alassio, dei Vigili del Fuoco dei vigili Urbani e di una volante dei Carabinieri.

I medici si sono immediatamente resi conto delle condizioni critiche dell'uomo ed hanno provveduto a sedarlo e a trasportarlo al santa Corona, ma per Michele non c'è stato nulla da fare.

Aveva perso troppo sangue e difficile è stato tamponare la ferita date le condizioni della gamba.

La morte è sopraggiunta in Ospedale intorno alle 20,00

Mara Cacace

Ti potrebbero interessare anche:
Prima Pagina|Archivio|Redazione|Invia un Comunicato Stampa|Pubblicità|Link Utili|Scrivi al Direttore