• LIVE

    Legino
    Loanesi

    1 - 0

 / Eventi

Che tempo fa

24 Ore

Newsletter

Iscrivendomi acconsento al trattamento dei dati personali secondo le norme vigenti.

Cerca nel web

Eventi | sabato 23 gennaio 2016, 17:30

Ad Albisola Superiore la mostra "Scene di Patria, di Vita e d’Amore"

Dal 23 gennaio al 5 febbraio presso il bar "Dolci Incontri"

Nell'accogliente cornice del bar “Dolci incontri”, ad Albisola Superiore, si svolgerà, dal 23 gennaio al 5 febbraio 2016, una mostra antologica dal titolo "Scene di Patria, di Vita e d’Amore", con realizzazioni di Giancarlo Stefanelli.

Giancarlo Stefanelli, classe 1944, è un noto artista, nato ed abitante a Rivalta Bormida, nell’Acquese. Figlio di un orologiaio, di formazione tecnica, nella sua attività lavorativa ed imprenditoriale si dedica all’innovazione nel campo dell’industria tessile, depositando con successo diversi brevetti internazionali. Animo eclettico e curioso, in età ormai adulta è indotto a cimentarsi nella pittura dalla sua passione per il disegno meccanico, di cui presto supera i tipici, freddi e impersonali, stilemi. Pur non rinunciando a uno sguardo oggettivo, traduce con estro creativo le immagini, grazie alla particolare ispirazione ottenuta dai colori. Ed è proprio questa straordinaria capacità di raffigurare il soggetto in tutti i suoi elementi più caratteristici, testimonianza, tra l’ altro, di un acuto spirito di osservazione, a dimostrare che dipingere gli viene facile. L’arte è dentro di lui in tutte le sue forme. Intraprende così il proprio cammino artistico, perfezionandosi. Prende parte a molte collettive, si unisce ad associazioni. I suoi quadri sono inseriti in gallerie e collezioni private, sia in Italia che all’estero. E’ pubblicato in un libro e in riviste specializzate. L’intento dell’autore - dans la peinture figurative - è anche quello di fornire una lettura simbolica delle sue raffigurazioni. Scene di Patria, di Vita e d’Amore, riflesse con tanta accuratezza in un’iconografia naturalistica, nell’accezione arcadica, probabilmente assumono un significato intrinseco all’ interno della composizione e aiutano a comprendere un nobile impianto ideale di fondo.

L'allestimento è curato dal Maestro Ettore Gambaretto, assieme al figlio Diego, attraverso l'Associazione di promozione sociale "La Casa delle Arti” e la Federazione Italiana Volontari della Libertà (FIVL). La Regione Liguria, la Città di Albisola Superiore e il Centro Diffusione Arte di Palermo hanno conferito il patrocinio. L’inclusione del quadro intitolato “Alpini nel periodo 1915” (foto), che ha raccolto vasto consenso, l’anno passato, all’importante rassegna di Brescia per il centenario dell’inizio della Grande Guerra e ad Acqui Terme al Raduno del Primo Raggruppamento dell’Associazione Nazionale Alpini (A.N.A.), ha permesso di dedicare l’evento al prestigioso Corpo dell’Esercito italiano, volgendosi essenzialmente alla storia di questi uomini, al loro impegno, di vita e di morte, alle difficoltà incontrate nelle lunghe marce, in battaglia, nelle eroiche vicende nazionali.Alla cerimonia inaugurale di sabato 23 gennaio alle ore 17,00, nei gentilmente concessi sopradetti locali di via Garibaldi, 3, ospite d’onore sarà proprio un’ampia e qualificata rappresentanza della Sezione A.N.A. di Savona. Nell’occasione, alla presenza delle Autorità, delle Associazioni e del pubblico, si terrà l’allocuzione di Gr. Croce Lelio Speranza, Presidente della Conferenza Permanente delle Associazioni d'Arma, Combattentistiche e Patriottiche della Provincia di Savona (CO-ARMI). Le opere saranno commentate da tre critici d'arte di eccezione: la scrittrice Maria Scarfì Cirone, il professore Marco Pennone e l'ingegnere Antonio Rossello. La mostra è visitabile nei giorni feriali negli orari di apertura dell’esercizio. Per informazioni chiamare il numero 388.6058693.

c.s.

Ti potrebbero interessare anche:
Prima Pagina|Archivio|Redazione|Invia un Comunicato Stampa|Pubblicità|Link Utili|Scrivi al Direttore