/ Eventi

Che tempo fa

24 Ore

Cerca nel web

Eventi | 26 maggio 2013, 18:38

FIM, affluenza soddisfacente ed espositori entusiasti: "Mai visto un format simile"

Intervista esclusiva di Savonanews con il direttore Verdiano Vera

FIM, affluenza soddisfacente ed espositori entusiasti: "Mai visto un format simile"

Quasi conclusa la seconda giornata della Fiera Internazionale della Musica, Villanova d’Albenga attende ancora l’arrivo di Niccolò Fabi, ospite d’eccezione che si esibirà stasera alle 22 sul Palco Blu insieme ai Gnu Quartet e Fabio Rondanini. Il FIM, kermesse alla sua prima edizione, ha visto la partecipazione di tanti espositori specializzati, di gruppi e musicisti emergenti nel panorama internazionale della musica. E non sono mancate numerose attività come seminari, showcase, laboratori e mostre. Un programma molto vario quindi, con quattro palchi di riferimento. Il tutto inserito all’interno del complesso dell’Ippodromo Dei Fiori di Villanova d’Albenga. Savonanews ha incontrato il direttore e organizzatore della FIM, Verdiano Vera per fare il quadro della situazione del grande evento che ha coinvolto giovani e appassionati della musica.

 

Debutto del FIM alla sua prima edizione, siete soddisfatti? A quanto l’affluenza?

“Per essere una prima edizione, siamo abbastanza soddisfatti. Non avevamo previsto un numero ben preciso per quanto riguarda l’affluenza. Ieri abbiamo avuto un picco di affluenza intorno alle 14-15, quando, appunto, ha smesso di piovere e a fine giornata abbiamo contato in totale 3000 presenze. Il risultato definitivo arriverà stasera, al termine della Fiera, però da quello che mi riferiscono c’è una maggiore affluenza rispetto a ieri.  Comunque la gente è soddisfatta, in particolare gli espositori che dicono di non aver mai visto un format del genere”.

La kermesse è infatti a livello internazionale..

“Infatti la cosa che piace di più e che più coinvolge è il fatto che ci sia spazio per ogni stile musicale, dal rock al blues, alla musica d jay a quella classica. Abbiamo trovato il modo per rendere partecipi tutti i musicisti, che ovviamente hanno il bisogno irresistibile di suonare e di rendersi parte attiva, non di guardare la fiera e gli strumenti”.

I visitatori da dove vengono?

“I visitatori arrivano non solo dalla Liguria, ma ci sono anche tantissime presenze anche dal Sud Italia e anche dalla Francia e dalla Svizzera. Questo perché ci sono espositori a livello internazionale (Roland, Yamaha, Gibson)”.

Ci sarà una nuova edizione della FIM il prossimo anno?

“Vedremo, è stato molto faticoso organizzare una grande kermesse come la FIM, ci abbiamo impiegato 9 mesi per realizzare tutto. Comunque c’è molta richiesta da parte del pubblico per una nuova edizione. Addirittura gli espositori sarebbero disponibili a coinvolgerne altri di loro conoscenza”. 

Debora Geido

Ti potrebbero interessare anche:
Prima Pagina|Archivio|Redazione|Invia un Comunicato Stampa|Pubblicità|Scrivi al Direttore|Premium