/ Eventi

Che tempo fa

Newsletter

Iscrivendomi acconsento al trattamento dei dati personali secondo le norme vigenti.

Cerca nel web

Eventi | sabato 23 gennaio 2016, 10:30

Savona, oggi è il giorno della mobilitazione nazionale per i diritti civili #svegliatitalia

Dalle ore 16 in piazza Sisto IV.

Ecco oggi è il grande giorno di #SVEGLIATITALIA

Savona è pronta per la grande manifestazione, al nostro appello hanno aderito molteplici forze politiche e associative, tra cui ARCI – ANED – ALTREMENTI – UAAR – CGIL - CHIESA METODISTA – GD – PD – Rete A Sinistra (sel e prc) – Noi per Savona – Verdi – Movimento 5 Stelle.

Aspettiamo tutte e tutti i sostenitori dei diritti civili in piazza Sisto IV oggi dalle ore 16 per testimoniare che il nostro Paese è pronto a svegliarsi e garantire i diritti di tutta la popolazione.

In piazza ci sarà anche il concerto degli Studio Nadàr. Ricordatevi di portare le sveglie che suoneranno tutte insieme alle ore 18:00 per gridare #SVEGLIATITALIA

Ecco l’appello lanciato da Arcigay, Agedo, Arcilesbica, Certi Diritti, Famiglie Arcobaleno, MIT: "L’Italia è uno dei pochi paesi europei che non prevede nessun riconoscimento giuridico per le coppie dello stesso sesso. Le persone gay, lesbiche, bisessuali e transessuali non godono delle stesse opportunità degli altri cittadini italiani pur pagando le tasse come tutti. Una discriminazione insopportabile, priva di giustificazioni".

"Il desiderio di ogni genitore è che i propri figli possano crescere in un Paese in cui tutti abbiano gli stessi diritti e i medesimi doveri. Chiediamo al Governo e al Parlamento di guardare in faccia la realtà, di legiferare al più presto per fare in modo che non ci siano più discriminazioni e di approvare leggi che riconoscano la piena dignità e i pieni diritti alle persone gay, lesbiche, bisessuali e transessuali, cittadini e cittadine di questo Paese".

"La reciproca assistenza in caso di malattia, la possibilità di decidere per il partner in caso di ricovero o di intervento sanitario urgente, il diritto di ereditare i beni del partner, la possibilità di subentrare nei contratti, la reversibilità della pensione, la condivisione degli obblighi e dei diritti del nucleo familiare, il pieno riconoscimento dei diritti per i bambini figli di due mamme o di due papà, sono solo alcuni dei diritti attualmente negati. Questioni semplici e pratiche che incidono sulla vita di milioni di persone. Noi siamo sicuri di una cosa: gli italiani e le italiane vogliono l’uguaglianza di tutte e di tutti."  

A Savona i primi sostenitori sono:

  • Bruno Lugaro (capo redattore secolo XIX)
  • Francesca Fornario (giornalista radio 2 conduttrice di un giorno da pecora)
  • Alessio Artico (Presidente provinciale ARCI)
  • Maria Bolla (Aned Savona)
  • Francesca Marzadori (UAAR Savona)
  • Silvia Campese (giornalista)
  • Valtero Sparso e Fabrizio Ferraro (rete a Sinistra)
  • Elvio Tarditi (SEL Savona)
  • Daniela Pangiglione (Noi per Savona)
  • Barbara Pasquali (Partito Democratico)
  • Luca Burlando (Giovani Democratici)
  • Sergio Acquilino – Sergio Lugaro – Livio Di Tullio


c.s.

Ti potrebbero interessare anche:
Prima Pagina|Archivio|Redazione|Invia un Comunicato Stampa|Pubblicità|Link Utili|Scrivi al Direttore