/ Finalese

Spazio Annunci della tua città

Buono stato di conservazione sia estetica che funzionale, colore blu, parcheggiata in garage privato. Documentazione...

Mi chiamo Andrea Panarese e sono un libraio antiquario. Acquisto libri antichi in Liguria e dintorni. Mi trovate anche...

Polleria,salumeria,praticamente nuova. Affare in blocco o separatamente i singoli pezzi. Cella frigo, forno,...

macchina fotografica automatica reflex no digitale, Minolta dynax 303si 35/80 con zoom Minolta 75/300 borsa e...

Che tempo fa

24 Ore

Cerca nel web

Finalese | sabato 27 febbraio 2016, 12:30

Aumentano le tariffe dell’Autosilos di Piazza Donatori a Finale, ma non gli incassi. M5S all’attacco: ”Fallimento annunciato”

"Da qualche giorno la Finale Ambiente S.p.a., sta correndo ai ripari, telefonando ai possessori delle vecchie tessere, per sondare sulla benevolenza di un'ipotesi di abbonamento mensile di 90 euro, cioè ben 1080 € all'anno"

“In sette mesi delle nuove tariffe applicate nell'Autosilos di Piazza Donatori di Sangue i risultati sono quelli che avevamo previsto : fallimentari”. E’ questa la denuncia portata avanti dal Movimento 5 Stelle di Finale che ha analizzato il numero di accessi al parcheggio, e le conseguenti entrate, dal 1° giugno 2015 al 31 dicembre 2015. “In questi sei mesi l’incasso è stato di 261.039,45 €, contro i 260.680,65 € del 2014, con un saldo positivo di +358,80 € rispetto all’anno precedente”.

“Le nuove tariffe, commenta il consigliere Davide Badano, hanno portato nelle casse della Finale Ambiente S.p.a. un bel magro bottino ,che sicuramente non compensa tutti i problemi causati alla cittadinanza”
“Come era ben prevedibile, prosegue l’esponente pentastellato, eliminando le tariffe agevolate per "residenti" e "dipendenti", una grossa fetta di utenza non ha più avuto motivo di parcheggiare all'interno del silos, perché poco conveniente. Utenza che quando i turisti sono andati via ha fatto pesare la sua mancanza”.
“Ad una più attenta e dettagliata analisi, evidenzia Badano, i dati dicono che il trend dei saldi mensili prospetta una secca perdita andando verso la bassa stagione”.

A giugno 2015 si è registrato infatti un +628,90 euro rispetto al 2014, così come a  luglio ed agosto. Da settembre a dicembre gli incassi sono invece in discesa.
“Anche a dicembre, commenta il M5S, mese di feste natalizie , durante il quale abbiamo registrato una fortunata  situazione meteorologica, si è registrata una costante perdita”.

Una decrescita relativa anche al numero degli accessi. “Complessivamente, commenta il M5S, si sono persi ben 24.653,71 accessi a fronte di un guadagno medio di soli 51,26 € al mese in più, con un incremento medio del costo orario pro capite di circa 0.90 €/h. Anche in questo caso, ad eccezione di giugno, luglio, agosto,  dove nonostante i minori accessi, i maggiori costi orari hanno contenuto le perdite, da settembre a dicembre i minori accessi (da -3001 a -4036) hanno influito in maniera più che considerevole”. “Da qualche giorno la Finale Ambiente S.p.a., prosegue Badano, pur di non riconoscere il palese errore commesso, sta correndo ai ripari, telefonando ai possessori delle vecchie tessere, per sondare sulla benevolenza di un'ipotesi di abbonamento mensile di 90 euro, cioè ben 1080 € all'anno. “La scelta è semplice: mantenere le tariffe di 1.60 euro all’ora, nel periodo estivo, e 1.30 euro, durante l’inverno, per i non aventi diritto e ritornare alle tariffe per "residenti" e "dipendenti " di 0.40 euro e 0.50 euro. Così facendo si rimane nelle regole stabilite nella gara d'appalto”, conclude il Movimento 5 Stelle.

Cinzia Gatti

Ti potrebbero interessare anche:
Prima Pagina|Archivio|Redazione|Invia un Comunicato Stampa|Pubblicità|Scrivi al Direttore