/ Pietrese

Che tempo fa

24 Ore

Newsletter

Iscrivendomi acconsento al trattamento dei dati personali secondo le norme vigenti.

Cerca nel web

Pietrese | giovedì 18 febbraio 2016, 16:19

Sonia Viale al Santa Corona, su nuovo progetto ospedale: "Bisogna ricominciare da capo"

Tour degli ospedali savonesi per l'assessore regionale alla salute.

 

Tappa pietrese per l'assessore regionale alla salute Sonia Viale, impegnata in un giro d'incontri nei plessi sanitari del Savonese. L'occasione è anche quella di "battezzare" l'attività del commissario straordinario, Eugenio Porfido, che ha appena assunto l'incarico nell'Asl 2 (pro tempore, sino a giugno) dopo il "licenziamento" di Neirotti.

"C'è molto da fare anche in questa realtà - sottolinea l'assessore e vicepresidente regionale al Santa Corona - Per ora il commissario ha un raggio temporale determinato, non lungo, legato agli obiettivi che gli sono stati affidati. Nello stesso tempo, con la sua competenza, può prendere visione dei modelli organizzativi esistenti ed accompagnare l'esistente con eventuali contributi per arricchire quello che già c'è di buono nella sanità ligure. Una sanità, e lo ripeto, di ottimo livello".

L'assessore Viale tiene a ribadire la linea ferma sul mantenimento dei quattro ospedali. Ma con un riassetto per caratterizzarne meglio le vocazioni, come del resto preventivato da tempo. "Dobbiamo cominciare a ragionare sull'identità dei presidi - spiega - Io ho posto un punto: bisogna mantenere ciò che abbiamo, perché ridurre significa impoverire il territorio rispetto alla domanda di salute, tenuto conto anche della popolazione anziana. Ho l'obiettivo di mantenere i presidi esistenti. Il buon senso, però, ci impone di attribuire a ciascuna struttura un'identità ottimizzando le risorse umane esistenti".

Doccia fredda, invece, sul progetto del nuovo Santa Corona. "In prospettiva c'è spazio anche per queste valutazioni, per rendere più funzionali le strutture. E' un problema anche di risorse, ovviamente, con un impegno molto importante in termini di investimenti, non facili da recuperare. Occorre un'attenta valutazione" afferma Sonia Viale.

"Sono arrivata con alcuni progetti importanti in stadio avanzato, come a Spezia o a Genova per il nuovo Galliera - prosegue l'assessore - Altri progetti non ne ho trovati. Si deve quindi ripartire da capo. In questo momento non è per niente semplice fare piani d'investimento. Non è più come dieci anni fa. Occorre serietà. Il libro bianco è fondamentale: si deve partire dall'esame della domanda e dei bisogni. Si ascoltano le Asl, la conferenza dei sindaci perché ci serve l'alleanza degli enti, poi la sintesi con la stesura del testo normativo. Io ascolterà il territorio su queste tematiche".

Dopo la sequela di commissioni, protocolli d'intesa e proposte progettuali degli ultimi anni (dal monoblocco alla ristrutturazione più snella, ed economica, proposta dall'ex sindaco De Vincenzi), il restyling del Santa Corona di Pietra Ligure potrebbe essere un tema che torna al punto zero, peraltro in coda all'agenda politica del grande intervento di rilancio sanitario che la giunta Toti si è prefissata.

A marzo sono già programmati stati generali con i vertici delle Asl liguri, mentre tra aprile e maggio si terranno le conferenze dei sindaci, sempre nell'ottica del libro bianco di riforma sanitaria.

 

Redazione

Ti potrebbero interessare anche:
Prima Pagina|Archivio|Redazione|Invia un Comunicato Stampa|Pubblicità|Link Utili|Scrivi al Direttore