/ Politica

Che tempo fa

24 Ore

Newsletter

Iscrivendomi acconsento al trattamento dei dati personali secondo le norme vigenti.

Cerca nel web

Politica | giovedì 21 gennaio 2016, 10:00

Comunali di Savona, Autonomia Socialista scende in campo: "No ad unioni con Pd e destra"

Marabotto: "Una delle ipotesi è quella di unirsi ad altre possibili liste di centrosinistra o a forze civiche che militano in quest’area”

Né con il PD, né con le forze di destra, ma determinati a prendere parte alle elezioni comunali di Savona. Autonomia Socialista ha annunciato negli scorsi giorni di voler prendere parte alle consultazioni che si svolgeranno a maggio.  Un soggetto politico nuovo, nato dall’unione del PSI, del Nuovo PSI e da “Futuro e Socialismo”.

“Prenderemo parte alle elezioni, spiega Alberto Marabotto, ma non andremo né con il Partito Democratico ed è totalmente escluso che ci aggregheremo alla Lega Nord e Forza Italia. Una delle ipotesi in campo è quella di unirsi ad altre possibili liste di centrosinistra o a forze civiche che militano in quest’area”.

La scorsa settimana si è svolto un incontro di presentazione a Villa Cambiaso. A breve verranno organizzati dei tavoli di incontri tematici ai quali verranno invitate istituzioni, associazioni, enti, cittadini, per iniziare un percorso di programmazione e condivisione.

Ovvio chiedere se esista già un nome come candidato sindaco:”Attualmente è troppo presto, risponde Marabotto. Abbiamo però già dei candidati certi alle prossime elezioni in alcuni paesi della Provincia. Speriamo di confermare il successo del partito a Stella con il sindaco uscente Marina Lombardi, che si ricandida”.

“A Spotorno anche l’assessore uscente Giuseppe Vitellaro ha annunciato di volere prendere parte alle consultazioni. Siamo pronti”, conclude Marabotto.

Cinzia Gatti

Ti potrebbero interessare anche:
Prima Pagina|Archivio|Redazione|Invia un Comunicato Stampa|Pubblicità|Link Utili|Scrivi al Direttore