/ 

| 28 dicembre 2010, 12:24

Fissioni, pressioni & foglie di fico

Da qualche tempo imperversa su tutti i canali televisivi uno "strano" spot pubblicitario. Si apre con due bellocci che sono la stessa persona o quantomeno due gemelli monozigoti che giocano a scacchi: Forumnucleare.it...

Fissioni, pressioni & foglie di fico

Per chi vuole proprio rivedere lo spot, o per chi non lo ha visto:

http://www.youtube.com/watch?v=R29l7GkBl64&feature=pyv&ad=7454262458&kw=nucleare


Con un filo di malcelata schizofrenia lo spot gioca sui legittimi dubbi del NUCLEARE SI / NUCLEARE NO, rappresentato da una partita a scacchi con qualche toppa di mosse e di regia, che chiude con una distesa di sosia / scacchisti perplessi in uno stanzone asettico al sapor di moderno manicomio.

 

La voce fuori campo chiosa con "... e tu, sei a favore o contro l'energia nucleare? O NON HAI ANCORA UNA POSIZIONE?" Subito dopo quest'ultima frase compare una scritta, in grande, molto aggraziata:

 

www.forumnucleare.it

 

Il tutto è presentato in modo appositamente garbato e politically correct, non v'è dubbio. Basta però un occhiata all'omonimo sito per capire - non senza qualche difficoltà di navigazione - chi sono i soggetti imparziali che hanno fondato questo forum di "discussione": ecco a voi

 

 

 

 

 

ALSTOM, ANSALDO NUCLEARE, AREVA, CONFINDUSTRIA, E-ON, EDF (l'Enel francese)

EDISON, ENEL  a questi si aggiunge la CISL di comparto GDF - SUEZ (socio pesante di Tirreno Power), SOGIN (Società Gestione Impianti Nucleari) StratinvestRU Energy, la nota

TECHINT, la meno nota TECHNIP, la celebre TECNIMONT, il distributore TERNA (ex GRTN ai tempi del Grande Blackout),  UIL Cem, Westinghouse.

 

Praticamente tutti i maggiori produttori, commercializzatori, gestori e fornitori di impianti nucleari. Che caso. D'altronde il forum si chiama Nucleare...

 

 

Ma l'operazione di persuasione è molto più sottile.

 

 

Sul sito www.forumnucleare.it pubblicizzato negli spot, nessuna partita iva. Diamo allora un occhiata al registro italiano internet e vediamo che il dominio appartiene alla milanese DIGITAL PR Srl , di tale Paolo Guagagni, ex mr. Microsoft italia.

 

 

La Maggioranza del pacchetto societario è però saldamente in mano alla WPP HOLDING che fa capo a uno dei maggiori gruppi mondiali di pubbliche relazioni, la Hill & Knowlton. 

 

Specializzata nella persuasione su scala planetaria, la Hill & Knowlton conta decine se non centinaia di agenzie e uffici di consulenza controllati in tutto il mondo. Ma proprio tutto. Ma tra le figure che si muovono dietro questo forum - che chissà cosa servirà - ma che vorremmo sapere per intanto quanto ci costa, dentro e fuori la bolletta,  un tale Cesare VALLI...

 

 

Nel lontano 1994 CESARE VALLI era presidente dell' ASSOREL, l'associazione italiana degli uffici di Pubbliche Relazioni (non quelle degli inviti in discoteca, quelle vere, che spostano giornali politica e opinione pubblica, o si vendono a tale scopo) e incassava la soddisfazione di Giuliano URBANI, ministro alla Funzione Pubblica del primo governo Silvio, per una delle prime iniziative volte a migliorare "l'immagine della Pubblica Amministrazione" (Ansa, 27/07/1994)

 

L'anno dopo il VALLI diventa numero uno proprio della Hill & Knowlton e con Maurizio Costanzo e Luca Luca Cordero di Montezemolo ed altri è presidente nel comitato Vespa Club per lanciare la nuova vespa, che farà quantomeno rimpiangere la vecchia. (Ansa)

 

Roma, 12 giugno 1996. Chi entra nel consiglio della Hill & Knowlton?

 

Il mitico Silvio SIRCANA, (f.te Ansa) portavoce e consulente del povero Romano PRODI. Presidente sempre Cesare VALLI, che oggi siede anche nel consiglio della società cui è intestato il FORUMNUCLEARE. Chissà.

 

Quando si dice della trasversalità.

 

 

 

 

Riciccia infatti anche il povero Chicco TESTA da Capalbio nientemeno che nella veste di Presidente del Forum, e chi lo gestisce - la Digiral PR SRL - ha guardacaso tra i suoi clienti l'ineffabile Finmeccanica ma anche il Gruppo HERA (altro socio robusto della "nostra" Tirreno Power)

 

 

Chissà come e dove andrà a parare questo innocuo "forum". Imparassero almeno a giocare a scacchi come si deve, visto che tra le pieghe del sito pubblicano anche qualcosa di realmente utile: un devastante studio nientemeno che del M.I.T. di Boston sul carbone di sole 192 pagine disponibile qui

 

www.slideshare.net/forumnucleare/mit-the-future-of-coal

 

se non lo eliminano. Nel caso: 

 

 

 

Molto interessante per Enel, GDF - SUEZ ed Hera che attraverso Tirreno Power a tutt'oggi col carbone danno allegramente manetta, alla faccia di ogni raccomandazione di medici e cittadini.

 

Vuoi vedere che pur di pigiare sull'acceleratore del nucleare arrivino a capirne persino loro i danni provocati?

 

Se non fosse per i disastri e i costi, e gli stucchevoli tentativi di contarla sempre come se fossero tutti scemi (gli altri) farebbero quasi tenerezza.

Poi: Genova, 7 mag. - (Adnkronos) - E' un professore genovese, Pietro Canepa, il nuovo presidente della societa' incaricata della gestione dei rifiuti radioattivi in Italia, la Nucleco. Canepa, da poco in pensione, era docente di Chimica all'Universita' di Genova. Membro dell'Associazione Italiana Nucleare, gia' consigliere di amministrazione di Sogin e di Nucleco, viene indicato come vicino all'ex ministro dello Sviluppo Economico Claudio Scajola. ''La nomina, di cui ho saputo ieri - dichiara Canepa all'ADNKRONOS - e' stata decisa, secondo statuto, dai due azionisti di Nucleco, Enea e Sogin. Se Scajola l'avesse ispirata non potrei che esserne lieto. C'e' stima reciproca tra lui e me''.

 

NUCLECO Spa, specializzata in gestione di rifiuti nucleari appartiene alla SOGIN, tra i cofondatori del Forumnucleare.it - Non è che si cova qualche ideona per la Liguria?

Cordialmente

 

 

 

ilpunto@savonanews.it

 

 

 

 

Mario Molinari

Google News Ricevi le nostre ultime notizie da Google News SEGUICI

Ti potrebbero interessare anche:

In Breve

Prima Pagina|Archivio|Redazione|Invia un Comunicato Stampa|Pubblicità|Scrivi al Direttore|Premium