/ Politica

Che tempo fa

24 Ore

Cerca nel web

Politica | 30 marzo 2013, 18:36

Considerazioni sulle aste vuote per i beni pubblici savonesi

Considerazioni sulle aste vuote per i beni pubblici savonesi

Le aste dei beni del comune e della provincia vanno deserte: ancora una volta nessun acquirente è interessato a "sborsare" quanto i due enti chiedono. E Palazzo Pozzobonello, l'ex albergo Miramare, complesso San Giacomo continueranno nella loro decadenza, forse anche crolleranno! Ma comune e provincia non demordono: "non abbiamo intenzione di fare nuove gare con prezzi più bassi"! 40 anni fa circa vidi un progetto di traformazione delle aree San Giacomo e Miramare, con ascensore dalla sottostante via Aurelia: un bel albergo. Sono passati 40 anni ed ancora nulla di fatto! E' mai possibile? Una delle leggi base dell'economia dice che il prezzo è l'incontro tra la domanda e l'offerta: le due "cose", ovvero "domanda" ed "offerta" devo convergere. Ed allora se sono passati decenni senza che questo incontro avvenisse, non è forse l'ora che chi vende faccia un esame di coscienza e trovi un prezzo interessante per i compratori? Il mercato immobiliare è sceso, quello del lavoro anche: prima che risalgano ci vorrà del tempo, forse anche molto. Ed allora piuttosto che lasciare andare tutto in malora, non converrebbe vendere ad un prezzo basso, ma possibile, "incassabile", e dare lavoro a chi restaura e dare lavoro a chi gestirà un eventuale albergo, ed incassare un po' di IMU, piuttosto che spendere in manutenzione? 

 Paolo Forzano

MoreVideo: le immagini della giornata

Ti potrebbero interessare anche:

Prima Pagina|Archivio|Redazione|Invia un Comunicato Stampa|Pubblicità|Scrivi al Direttore|Premium