/ Sanità

Che tempo fa

24 Ore

Cerca nel web

Sanità | 28 maggio 2013, 08:26

Inaugurazione Parco Fisioterapico sabato alla Clinica "San Michele" di Albenga

La Casa di Cura "San Michele" è da tempo struttura riabilitativa di riferimento per la ASL 2 "Savonese" e per la Regione Liguria

Inaugurazione Parco Fisioterapico sabato alla Clinica "San Michele" di Albenga

Sabato 1 giugno alle ore 17,30 il Presidente della Regione Liguria, Claudio Burlando, assieme al Sindaco di Albenga, Rosy Guarnieri, inaugurerà il Parco Fisioterapico della Casa di Cura "San Michele". La Casa di Cura, infatti, partecipa, in sinergia con GSL Sri, al Progetto di Sperimentazione Gestionale di Chirurgia Ortopedica, Protesica ed Artroscopica, avviato con successo da un anno presso l'Ospedale di Albenga, fornendo ai Pazienti il necessario supporto riabilitativo post-intervento.

La Casa di Cura "San Michele" è da tempo struttura riabilitativa di riferimento per la ASL 2 "Savonese" e per la Regione Liguria. Il nuovo Parco Fisioterapico, con struttura interamente in legno di castagno, all'ombra dei maestosi pini, appena nato è già stato citato dalla prestigiosa rivista TECNICA OSPEDALIERA ed è oggetto di attenzione da parte degli studiosi di architettura ospedaliera e di metodologie riabilitative. La sua concezione, in fondo, è semplice: abbinare tecnologie sanitarie con materiali naturali, inseriti in un ambiente dove è particolarmente gradevole lavorare, sia per il Paziente che per l'Operatore. Si allega a più dettagliata descrizione, la citata pubblicazione. Il Parco, insieme alla Spiaggia attrezzata, al Sano-Bar (la Casa di Cura fa parte della Rete "Ospedali che promuovono la salute" dell'ORGANIZZAZIONE MONDIALE ALLA SANITÀ) integra le più tradizionali strutture (sale operatorie, degenze, diagnostiche per immagini e di laboratorio, centro fisioterapico, palestre, ecc.) implementando l'originale modello bio-psico-socio-ambientale di riabilitazione, per il quale la "San Michele" è da tempo famosa: esso consente, infatti, il più precoce raggiungimento del recupero funzionale del Paziente, coinvolgendolo in modo "disticamente" terapeutico per almeno 12 ore al giorno. Sono stati invitati oltre all'On. Franco VAZIO, le Autorità Civili e Religiose della zona.

cs

MoreVideo: le immagini della giornata

Ti potrebbero interessare anche:

Prima Pagina|Archivio|Redazione|Invia un Comunicato Stampa|Pubblicità|Scrivi al Direttore|Premium