/ Attualità

Che tempo fa

24 Ore

Cerca nel web

Attualità | 09 maggio 2014, 17:45

Bombardier: ottenuto il contratto per l'ammodernamento della seconda sezione del corridoio mediterraneo

La soluzione Bombardier INTERFLO 200 sarà consegnata per la tratta Almussafes-Valencia-Castellón de la Plana, sulla costa orientale spagnola.

Bombardier: ottenuto il contratto per l'ammodernamento della seconda sezione del corridoio mediterraneo

La Bombardier Transportation, leader nella tecnologia ferroviaria, alla testa di un consorzio con Thales, si è aggiudicata un contratto dalla spagnola ADIF (Administrador de Infraestructuras Ferroviarias), il gestore dell’infrastruttura ferroviaria in Spagna, per l’ammodernamento del Corridoio Mediterraneo. La soluzione Bombardier INTERFLO 200 sarà consegnata per la tratta Almussafes-Valencia-Castellón de la Plana, sulla costa orientale spagnola. Il valore complessivo del contratto è stimato in circa 44milioni di euro ($61milion US), con la quota Bombardier pari a circa 27milioni di euro ($38milion US).

Questo progetto è la seconda fase dell’investimento complessivo sul Corridoio Mediterraneo pianificato dall’ADIF, dopo che la prima che era stata aggiudicata al consorzio Bombardier-Dimetronic nel luglio 2013, per la tratta Castellbisbal-Tarragona. L’ammodernamento del Corridoio Mediterraneo è in corso da tre anni ed è finalizzato a migliorare i collegamenti tra i porti spagnoli e le rotte europee del trasporto merci. L’adozione di una soluzione a doppio scartamento aumenterà le possibilità di accesso per il traffico internazionale. 

Bombardier fornirà l'ultima versione della tecnologia BOMBARDIER EBI Lock 950 computer-based interlocking (CBI) per l’aggiornamento di otto nuovi sistemi e l’installazione di altri sette, Inoltre fornirà l’avanzato sistema di rilevamento dei convogli EBI Track, oltre a sistemi di comunicazione e sistemi di rilevamento hot box. La consegna è prevista in 15 mesi e il contratto include 24 mesi di manutenzione.

Le soluzioni INTERFLO 200 sono ideali per la gestione del traffico intenso sulle linee principali, dove i tempi sono ridotti ed è richiesto un alto livello di sicurezza. Possono essere complementari alla tecnologia per la protezione automatica dei treni nazionali (ATP) e trasformate nel sistema di sicurezza ERTMS (European Rail Traffic Management System). Installato in Europa, così come in Brasile, Russia e Thailandia, il sistema INTERFLO 200 è stato recentemente scelto per il grande progetto di ammodernamento del sistema di segnalamento a Durban, in Sud Africa.

c.s.

Google News Ricevi le nostre ultime notizie da Google News SEGUICI

Ti potrebbero interessare anche:

Prima Pagina|Archivio|Redazione|Invia un Comunicato Stampa|Pubblicità|Scrivi al Direttore|Premium