/ Curiosità

Che tempo fa

24 Ore

Cerca nel web

Curiosità | 09 maggio 2014, 14:00

Assegnato alla casa editrice Raffaello Cortina il Premio nazionale“Alassio centolibri– Un editore per l'Europa”

Assegnato alla casa editrice Raffaello Cortina il Premio nazionale“Alassio centolibri– Un editore per l'Europa”

 

La Giuria del Premio nazionale “Alassio 100 libri – Un editore per l'Europa”, presieduta da Giuliano Vigini e composta da Alberto Cadioli, Ernesto Ferrero, Annamaria Gandini e Armando Torno, ha assegnato all'unanimità la sedicesima edizione del Premio alla casa editrice Raffaello Cortina, con la seguente motivazione:

•  per l'ampiezza e la qualità del catalogo con cui la casa editrice, dalla sua fondazione nel 1980 ad oggi, ha promosso la diffusione della cultura scientifica, contribuendo a ridurre la tradizionale opposizione con quella umanistica;

•  per l'impulso dato allo sviluppo degli studi in tutta l'area psichiatrica e psicologica;

• per aver divulgato grandi classici della filosofia e dell'epistemologia del Novecento, da Maurice Merleau-Ponty a Jacques Derrida, da Michel Foucault a Jean Baudrillard;

• per aver arricchito il panorama italiano con importanti opere dei maggiori esponenti dell'antropologia contemporanea, da Marc Augé a Edgar Morin, da Bronisław Malinowski a Jack Goody;

•  per il vivace contributo di idee al dibattito su rilevanti tematiche culturali e religiose, anche con saggi – come quelli di Giulio Giorello e Vito Mancuso – di largo impatto sull'opinione pubblica.

 

“Il nostro Premio – dichiara l’assessore alla Cultura del Comune di Alassio, Monica Zioni – si conferma evento all’avanguardia. Oggi si fa un gran parlare di Europa e della necessità di un crescente senso di appartenenza tra i cittadini degli Stati membri: la città di Alassio, che nella sua storia ha radici internazionali, punta da 16 anni a riconoscere il ruolo svolto dall’editoria italiana in quella creazione di un’identità anzitutto letteraria e culturale che è prologo indispensabile all’unità politica ed ideale tra Paesi. Insieme riconosciamo, dunque, impegno intellettuale e capacità imprenditoriale, quali ingredienti inscindibili per lo sviluppo della società contemporanea”. 

La designazione del vincitore si è svolta al Lingotto Fiere, in occasione del Salone internazionale del libro di Torino dove Alassio e la sua biblioteca sono presenti con uno stand dedicato e dove sabato 10 maggio, alle ore 11, nella Sala Rossa del padiglione 1 è in programma la Lectio magistralis “Ma la noia no. Qualche idea per far leggere l’Italia” di Andrea Kerbaker, narratore, saggista e docente di Istituzioni e politiche culturali all’Università Cattolica di Milano.

L'assegnazione del Premio avrà luogo ad Alassio sabato 30 agosto 2014.

 

c.s.

Google News Ricevi le nostre ultime notizie da Google News SEGUICI

Ti potrebbero interessare anche:

Prima Pagina|Archivio|Redazione|Invia un Comunicato Stampa|Pubblicità|Scrivi al Direttore|Premium