/ Eventi

Che tempo fa

24 Ore

Cerca nel web

Eventi | 22 aprile 2015, 11:45

Altare: presentazione del libro "I giorni della guerra civile"

Un libro di Gianni Toscani, noto studioso altarese della Resistenza

Altare: presentazione del libro "I giorni della guerra civile"

Mercoledì 22 aprile alle ore 20,30 nel salone del Caffè "Bruna" di Altare Gianni Toscani presenta il suo libro, appena uscito, dedicato a «I giorni della R.S.I. Tedeschi, San Marco Partigiani. Altare 1943-'45». Interverrà il Sindaco di Altare, Davide Berruti.

È un volume di 250 pagine riccamente illustrato con immagini d'epoca e corredato da una fitta serie di documenti d'archivio che conferiscono autorevolezza alle ricerche portate avanti da anni dal grande appassionato altarese di storia locale, specializzatosi soprattutto sul periodo bellico e sulla Resistenza.

Accanto ai documenti, Toscani pubblica poi diverse testimonianze raccolte nel tempo da protagonisti locali degli anni della seconda guerra mondiale, molti dei quali sono ormai scomparsi. E questo conferisce ulteriore valore alla fatica dell'infaticabile ricercatore.

Ogni aspetto della vita altarese nei due anni della guerra civile, al tempo della Repubblica Sociale Italiana, è illustrato sul volume di Toscani: dai rapporti fra popolazione e soldati, agli allarmi e i rifugi, alla borsa nera, ai posti di blocco, alle uccisioni, gli eccidi, le rappresaglie alle problematiche quotidiane (come il procurarsi qualcosa da mangiare o un po’ di legna da ardere).

Di particolare rilievo è stata la presenza ad Altare, in quegli anni, di un considerevole numero di militari in paese: circa un migliaio fra tedeschi, soldati fascisti e soprattutto marò della Divisione San Marco, comandati questi ultimi dal Generale Farina. Ad Altare infatti aveva sede il Comando divisionale e molti edifici e locali del paese erano occupati dai militari, come si apprende dal lungo elenco compilato da Toscani, che occupa cinque pagine del testo.

Al Generale Farina si deve la realizzazione di quell'opera altarese che rappresenta un caso unico a livello nazionale: il Cimitero militare di guerra detto delle "Croci Bianche", in cui sono sepolti - per esplicita e categorica volontà del Generale Farina - soldati di tutte la fazioni, ovvero i San Marco ma anche "nemici", americani e partigiani caduti, perché di fronte alla morte non valgono distinzioni.

Interessanti aneddoti completano la panoramica offerta da Toscani con questo libro di notevole interesse per quanti vogliono approfondire le vicende storiche locali inserite nella più ampia panoramica della grande storia.

 

cs

MoreVideo: le immagini della giornata

Ti potrebbero interessare anche:

Prima Pagina|Archivio|Redazione|Invia un Comunicato Stampa|Pubblicità|Scrivi al Direttore|Premium