/ Eventi

Eventi | 26 ottobre 2015, 14:30

Savona si prepara per il Festival "Voci nell'ombra": in arrivo corso di doppiaggio

L'evento si svolgerà dal 29 al 30 ottobre

Savona si prepara per il Festival "Voci nell'ombra": in arrivo corso di doppiaggio

 

La sedicesima edizione de Il Festival Nazionale del Doppiaggio VOCI nell’Ombra, prodotta da Risorse - Progetti & Valorizzazione si svolgerà, sotto la direzione di Tiziana Voarino e del  Prof. Felice Rossello, a Savona, il 29 e il 30  ottobre 2015. E’ la più longeva e importante manifestazione a livello europeo dedicata al mondo del doppiaggio, nella consapevolezza che il doppiaggio italiano è sicuramente, a livello di professionalità, il migliore in assoluto. Il Festival si pone l’obiettivo di promuovere e valorizzare l’arte, il patrimonio, del doppiaggio italiano, in cui siamo “maestri”. La manifestazione ha una sua naturale vocazione nazionale e crossmediatica. Il Festival è promosso dal Comune di Savona e in particolar modo dall’ Assessorato alla Cultura e alle Politiche Giovanili, dall’Unione Industriali di Savona, con main sponsor Carispezia. Ha i patrocini di  Regione Liguria, dell’Università di Genova, del Campus di Savona e Spes che lo gestisce, dell’Ufficio Scolastico Regionale Ligure, dell’Università di Milano Bicocca, dell’Università di Bologna con il dipartimento di Forlì, dell’AIDAC (Associazione Italiana Dialoghisti e Adattatori Cinetelevisivi), dell’AGIS, della  Genova Liguria Film Commission, di Confassociazioni Internastional, del Nuovo Imaie. Tra  gli altri top sponsor Walk in adv, Coop Italia e Coop Liguria, Cooperativa Bazzino e  Consorzio Savona Crociere. Questa edizione sarà dedicata a Claudio G. Fava e Bruno Paolo Astori

Anticipa l’inizio della manifestazione, previsto per giovedì 29 con una giornata di studi internazionale a cui parteciperanno accademici, esperti e professionisti del settore, mercoledì 28 ottobre un corso di avvicinamento al doppiaggio, realizzato in collaborazione con ODS, la scuola di doppiaggio torinese. Si svolgerà al Music Lab, per l’occasione adattato a studio di doppiaggio.  L’iniziativa ha incontrato l’approvazione e il sostegno del Music Lab, dell’ Arci e del suo presidente  Alessio Artico, delle altre associazioni che lo gestiscono  e dell’Assessorato alla Cultura e alle Politiche Giovanili Elisa Di Padova, che tanto fa per i giovani  e per le attività culturali che li riguardano, ricordando, una tra le altre, Il Tavolo dei Giovani.

 Un primo step in previsione del Corso Accademico di Doppiaggio che si vorrebbe realizzare al Campus universitario di Savona.   Questo appuntamento   si dividerà in due sessioni. La prima, dalle 10 alle 13, sulla recitazione preposta al doppiaggio, con particolare attenzione all’intonazione, alle pause, ai cambi di tono. Sarà tenuta da Lucia Valenti,  voce assolutamente riconoscibile per gli appassionati di telenovelas sudamericane, ma anche direttrice di doppiaggio.  La seconda parte, dalle 15 alle 17, prevede il passaggio dalla teoria alla pratica: un iniziale approccio al leggio e al microfono, in sala di registrazione. Gli insegnanti sono i doppiatori Gianni Gaude e Toni Sansone, che hanno dato voce a moltissimi attori famosi.  I partecipanti al corso prepareranno anche alcune scene da doppiare in diretta davanti al pubblico del bolg talk di giovedì sera al Nuovo Film Studio.

Questi appuntamenti, come tutti gli eventi del Festival sono a titolo gratuito. Il Festival propone, quindi, una nuova edizione dell’iniziativa umanitaria , che spesso è stata accostata a Voci nell’Ombra, nata nel 2001, ideata e coordinata da Tiziana Voarino e dedicata a una sua cara amica, prematuramente scomparsa, Stella Millan.  Per questa sedicesima edizione Operazione Stella lancia il messaggio “Adottiamo una famiglia” in collaborazione con  l’Assessorato ai  Servizi Sociali di Savona e l’Assessore Isabella Sorgini. Opta, così, per raccogliere fondi che saranno direttamente messi a disposizione della famiglia individuata. Se l’importo  messo insieme sarà di un’entità considerevole le famiglie aiutate saranno due. Sono nuclei famigliari che hanno davvero storie difficili alle spalle. L’aiuto e il questa sostegno che potranno ricevere, con questa raccolta fondi, davvero permetterà loro di ripartire e  di  auspicare a un futuro migliore.

Naturalmente,  l’importo messo insieme nelle varie sedi del Festival, che propone tutti gli appuntamenti a ingresso gratuito, sarà reso noto, versato su un conto corrente e messo direttamente a disposizione delle famiglie individuate..

L’attività di Operazione Stella, dedicata a Stella Millàn, prematuramente scomparsa alcuni anni or sono, vanta, inaspettatamente, un bilancio altamente positivo. Operazione Stella, nata nel 2001, è solo un’iniziativa, ideata e coordinata da Tiziana Voarino:  Stella era una mia amica e cerco di ricordarla così, realizzando qualcosa di utile per chi ne ha davvero bisogno, per non dimenticare il suo sorriso, e ringrazio il mio collaboratore Marco Fregonese di avermi aiutata e sostenuta in questa impresa per gli obiettivi raggiunti in Senegal.

c.s.

Google News Ricevi le nostre ultime notizie da Google News SEGUICI

Ti potrebbero interessare anche:

Prima Pagina|Archivio|Redazione|Invia un Comunicato Stampa|Pubblicità|Scrivi al Direttore|Premium