/ Attualità

Che tempo fa

24 Ore

Cerca nel web

Attualità | 11 dicembre 2015, 18:40

Albenga scende in piazza per difendere il suo ospedale

Intervento unanime di istituzioni e cittadinanza in tutela dell’Ospedale toccato dalla delibera Regionale con la quale la Giunta evidenziando il mancato raggiungimento degli obiettivi predisposti dall’ortopedia privata (il Gsl) in tema di fughe di pazienti, decretava la fine del rapporto.

Albenga scende in piazza per difendere il suo ospedale

Albenga scende in piazza in tutela dell’Ospedale  toccato, sia pure di rimando, dalla delibera Regionale con la quale la Giunta evidenziando il mancato raggiungimento degli obiettivi predisposti dall’ortopedia privata (il Gsl) in tema di fughe di pazienti, decretava la fine del rapporto.

Il chiarimento arrivato dall’Assessore Viale sulla volontà di concordare la fine del rapporto con l’Asl e la struttura in modo da dare stabilità e garanzie ai pazienti e ai lavoratori, non ha rassicurato i cittadini ingauni e le amministrazioni locali.

Quello che si vuole sapere, più che le tempistiche della fine del rapporto con il Gsl (che è stato annunciato continuerà con i propri interventi anche dopo il periodo di sospensione per le ferie natalizie) è il progetto sanitario sul Santa Maria della Misericordia.

Come verrà occupato il terzo piano della struttura? Verrà riportata l’ortopedia pubblica? Sarà trasferito qualche altro reparto? Sarà un altro privato a  subentrare? A lasciare senza parole proprio questa mancanza di risposte chiare da parte della Regione e la mancata condivisione delle scelte e del percorso che ha portato e porterà a queste.

Il primo ad intervenire Dino Ardoino presidente della Croce Bianca di Albenga il primo a scendere in piazza in tutte le battaglie a tutela dell' Ospedale di Albenga: "L'Ospedale ha una storia secolare e da sempre il territorio si è adoperato per la sua tutela. Tanti i sacrifici fatti nel corso del tempo, la generosità degli albenganesi e degli alassini è sempre stata importante. Non dobbiamo arrenderci oggi è vogliamo sapere cosa sarà dell'Ospedale fondamentale per il nostro territorio. Le scelte non possono essere fatte lontane da qui, prendendo ad esempio modelli ancora più lontani da noi."

Conclude: "Non dobbiamo arrenderci, ma mi chiedo è possibile che nessuno difenda questo nostro territorio? Questa è la prima manifestazione, ma c'è n'è saranno altre perché l'Ospedale di Albenga non deve chiudere"

Giulia Stella (Cgil Cisl e Uil) " Il destino dei lavoratori e dei pazienti non può essere dato tramite comunicato stampa.Non possiamo accettare un comportamento simile da parte delle istituzioni anche in tutela dei lavoratori coinvolti"

Al termine dell'incontro le ambulanze della Croce Bianca hanno sfilato lampeggianti e sirene accese per la città in modo da fare sentire il loro "grido" a tutti

Mara Cacace

MoreVideo: le immagini della giornata

Ti potrebbero interessare anche:

Prima Pagina|Archivio|Redazione|Invia un Comunicato Stampa|Pubblicità|Scrivi al Direttore|Premium