Cronaca - 20 dicembre 2015, 11:57

Identificato il cadavere rinvenuto in mare a Bergeggi: è un 60enne milanese

L'uomo era caduto in crisi depressiva dopo essere andato in pensione e da un anno non parlava con la moglie e il figlio

Identificato il cadavere rinvenuto in mare a Bergeggi: è un 60enne milanese

I Carabinieri hanno identificato il corpo ritrovato in mare venerdì 11 dicembre tra Bergeggi e Vado Ligure. Si tratta di U.L., un 60enne originario di Paderno Dugnano. Secondo quanto ricostruito dalle forze dell’ordine l’uomo si sarebbe tolto la vita gettandosi in mare dalla scogliera tra Punta Maiolo e l'isola. Fatale per lui l'impatto con l'acqua da un'altezza elevata.

Da quando era andato in pensione il 60enne, residente in Provincia di Milano, ma di origine cinese, era caduto in depressione. All’origine di questo stato anche alcuni problemi finanziari e famigliari: l’uomo era infatti separato e da circa un anno non parlava più con il figlio e con la moglie. Secondo quanto accertato dai Carabinieri, ha scelto di togliersi la vita nella spiaggia che frequentava con la consorte ai tempi del loro matrimonio.

I militari sono risaliti all'identità dell'uomo dopo aver ritrovato la sua auto, rinvenuta a Spotorno. Tramite la targa gli uomini dell'Arma hanno rintracciato la famiglia e fatto un confronto, che ha portato dunque all'identificazione del 60enne.

Al momento del ritrovamento indossava abbigliamento casual, giacca in pile beige, jeans e scarpe sportive (numero 43) di marca "Asics e non aveva con sé nessun documento. Dopo circa dieci giorni di indagini i militari sono finalmente dunque riusciti a dare un nome al cadavere.

Cinzia Gatti

Google News Ricevi le nostre ultime notizie da Google News SEGUICI

MoreVideo: le immagini della giornata

Ti potrebbero interessare anche:

SU