/ Attualità

Che tempo fa

24 Ore

Cerca nel web

Attualità | 22 ottobre 2016, 09:00

Il gruppo storico "La Medioevale" di Savona" alla rievocazione della battaglia di Hastings

Fotogallery

Il gruppo storico "La Medioevale" di Savona" alla rievocazione della battaglia di Hastings

 

Senza che in Italia ce ne accorgessimo, pochi giorni fa una delle battaglie più importanti della storia ha compiuto 950 anni: si tratta della battaglia di Hastings, combattuta il 14 ottobre del 1066 tra i normanni di Guglielmo il Conquistatore ed i sassoni di re Aroldo, segnando la fine di una dinastia diretta sul trono inglese ed un’enorme, fatale svolta nella storia europea.

Nota come “la madre di tutte le battaglie”, una delle più significative del medioevo, questa è stata celebrata quest’anno con le consuete commemorazioni che l’Inghilterra riserva ogni anno alla data, ma l’importante cifra dei novecentocinquant’anni ha imposto eccezionali caratteristiche all’evento: a Battle, luogo che fu teatro degli eventi e mantenuto pressoché intatto nel corso dei secoli, è stata ricreata la storica battaglia inglese sotto la direzione dell’English Heritage e della federazione internazionale The Vikings.

Per tre giorni Hastings è ritornata indietro di quasi mille anni, riproponendo agli spettatori (oltre quindicimila paganti al giorno, arrivando sempre al sold-out) l’intero sito al di là dell’entrata monumentale di Battle rivisto con gli occhi del passato. La pianura chiusa dai boschi è stata occupata dagli accampamenti storici, dei difensori sassoni e degli invasori normanni, dal mercato storico e, naturalmente, dal campo di battaglia.

Lungo un intero anno di preparazione, l’English Heritage ha avviato un’attenta selezione di rievocatori provenienti da tutto il mondo, affidati ai gruppi nazionali dei The Vikings per consentire loro di superare una serie di esami per provarne l’efficienza schermistica ed il movimento in linea, nonché (ed è questa la prova più ardua) di autenticità storica, certificando cioè la validità ricostruttiva dell’intero armamentario ed equipaggiamento, tutto minuziosamente ricreato in maniera assolutamente artigianale sulla base dei reperti archeologici e delle fonti storiche (prima fra tutti il celebre Arazzo di Bayeux).

Al termine di questa lunga successione di prove ed esami, l’English Heritage ha potuto contare circa 1400 combattenti sul campo, tra fanti e arcieri, oltre ai 100 cavalli del duca Guglielmo. Il gruppo The Vikings Italy ha potuto offrire il più ampio contingente italiano mai partito per Hastings, arrivando a quarantaquattro rievocatori italiani partecipanti all’importante manifestazione, sette dei quali, sono savonesi.

Membri del gruppo storico "La Medioevale" di Savona, i sette combattenti già da diversi anni sono impegnati nella rievocazione storica, non soltanto quella locale, ed hanno affrontato quest’anno la grande avventura di Hastings, con tutti gli allenamenti supplementari e gli esami necessari, pur nel corso di una stagione particolarmente intensa per la loro associazione.

“La Medioevale” di Savona (in procinto di compiere venticinque anni di attività) offre squarci del passato con le sue esibizioni di scherma, di danza rinascimentale, di accampamenti e spettacoli, nelle piazze e nei castelli del nord Italia, vantando numerose partecipazioni all’estero: Marco Tripodi, Alex Andrea Mezzadri, Nadia Piana, Maurizio Marchetti, Luca Li Calsi, Andrea Adami e Davide Mugliarisi, hanno potuto segnare una nuova tappa in questo ampio curriculum, grazie al sostegno e al prezioso aiuto dei The Vikings che li hanno saputi guidare per tutto il percorso.

Per due giorni, sotto un tempo che li ha eccezionalmente graziati dalla pioggia, i nostri armigeri hanno potuto combattere tra le schiere normanne per conquistare l’Inghilterra (di nuovo), in un anniversario che non ripeterà tale importanza se non tra cinquant’anni.

«Un’esperienza indimenticabile -confermano i ragazzi ormai rientrati in Italia- per la quale dobbiamo ringraziare la nostra associazione per il costante incoraggiamento ed in particolare tutti i membri dei The Vikings Italy per averci supportato nel corso di quest’anno ed accolti tra le file del contingente italiano».

All’indomani di uno degli appuntamenti più importanti al mondo per la rievocazione storica, i ragazzi tornano a Savona con un invidiabile bagaglio di ricordi e di emozioni, pronti a rigettarsi a capofitto nei prossimi eventi de “La Medioevale”, promettendoci: «Abbiamo ancora diverse sorprese in serbo per i prossimi mesi!».

 

c.s.

MoreVideo: le immagini della giornata

Ti potrebbero interessare anche:

Prima Pagina|Archivio|Redazione|Invia un Comunicato Stampa|Pubblicità|Scrivi al Direttore|Premium