/ Attualità

Attualità | 08 settembre 2018, 12:30

Sul set di "Il diario di Osvaldo": il film girato nella provincia di Savona (VIDEO)

Le riprese del film del regista cellese Alfonso Cioce sono state effettuate al momento a Stella, Albissola, Celle e a Prato Rotondo. L'intervista agli attori Carola Santopaolo e Matteo Sintucci.

Sul set di "Il diario di Osvaldo": il film girato nella provincia di Savona (VIDEO)

Il cinema si sposta in Liguria e soprattutto in provincia di Savona con l'obiettivo di valorizzarla al massimo delle proprie potenzialità. Questa l'idea del cellese Alfonso Cioce che in queste settimane sta girando le riprese del suo lungometraggio "Il diario di Osvaldo", prodotto dalla Media Freelance Film. 

Stella è la casa madre del progetto, dove nei locali dell'ex scuola media, messi a disposizione dal comune, vengono girati gli interni, viaggiando poi nella suggestiva cornice del Parco del Beigua a Prato Rotondo, Albissola Marina e a Celle Ligure.

Ed è proprio in quest'ultima location che ci siamo intrattenuti sul set, una scena è stata girata in via Colla nei tavoli del bar Gypsy tra lo stupore e la curiosità dei cellesi e qualche improvvisato passaggio in camera di chi non si era accorto delle riprese.

E' stata anche l'occasione per una chiacchierata con due degli attori protagonisti del film, Carola Santopaolo e Matteo Sintucci.

Carola, 27 anni, salentina, laureata presso il Davimus di Salerno, ha recitato al teatro Bracco di Napoli, poi pubblicità, moda e il passaggio al cinema nella parte della cattiva in "Era giovane e aveva gli occhi chiari": "Mi piacerebbe fare film d'azione, punto a quello, sono una persona piena d'energia e vorrei incanalarla in film che ci danno una suspense in più". 

Matteo Sintucci, 25 anni, genovese, ha lavorato al Teatro Stabile di Genova, da un'anno e mezzo ha iniziato la sua carriera da attore di cinema: "E' bello perché è una cosa completamente diversa dal recitare a teatro, sono due cose diverse, hai la telecamera come singolo occhio, super esigente, molto severa ma che se trattata nella maniera giusta può permetterti di "regalare" molto. Vorrei essere un attore completo su più fronti".

La trama è top secret ma i giovani attori ci hanno svelato qualche piccolo particolare: "E' una storia di un ragazzo precario, situazione che conosciamo benissimo che scopre l'amore e insieme ad esso scopre una verità spiazzante del suo passato, riscoprendo poi se stesso".

Di seguito l'intervista completa:

 

La realizzazione del lungometraggio vede il supporto tecnico di Genova Liguria Film Commission in coordinamento con Parco Beigua, e ha conseguito il sostegno dal primo bando del Fondo per l’Audiovisivo, inaugurato lo scorso anno da Regione Liguria.

Luciano Parodi

MoreVideo: le immagini della giornata

Ti potrebbero interessare anche:

Prima Pagina|Archivio|Redazione|Invia un Comunicato Stampa|Pubblicità|Scrivi al Direttore|Premium