/ Attualità

Che tempo fa

24 Ore

Cerca nel web

Attualità | 06 giugno 2019, 12:30

La scultura della "Mammona" ospite a Calice in attesa di tornare a Finalborgo

Alcuni componenti dell'opera di Luzzati esposti in forma temporanea alla Casa del Console

La scultura della "Mammona" ospite a Calice in attesa di tornare a Finalborgo

Ha preso il via il 1° giugno e si protrarrà fino al 3 di novembre prossimo, nella suggestiva cornice del Palazzo Ducale di Genova, una mostra intitolata “Labirinto Luzzati” che celebra il genio di questo grande artista.

Emanuele “Lele” Luzzati fu illustratore arguto e dall’impronta personale, che negli anni ha prestato la sua cifra stilistica inconfondibile alla pittura, all’animazione cinematografica, alla scenografia teatrale, alla tv e persino alla scultura.

La mostra arriva in concomitanza con l’anniversario della nascita dell’artista genovese, nato nella Città della Lanterna il 3 giugno del 1921 e sempre nella Superba deceduto il 26 gennaio del 2007.

Logicamente, queste legittime commemorazioni per un talento riconosciuto a livello internazionale ma soprattutto amato in tutta la Liguria, sollevano nuovamente il dibattito tra i finalborghesi. Il Borgo, infatti, aveva un’opera luzzatiana, la “Mammona”, che faceva bella mostra di sé subito fuori dalla cinta muraria del plesso di Santa Caterina e che dava un’ulteriore caratterizzazione culturale al luogo.

Donata con un gesto di affetto e devozione dai familiari di Luzzati alla città, da tempo è scomparsa da quella collocazione e pare che giaccia disassemblata in un magazzino di Finale Ambiente.

Recentemente, però, alcuni componenti di quest’opera scultorea sono stati “avvistati” negli spazi del Museo d’Arte Moderna Casa del Console a Calice Ligure.

Commenta il curatore del museo, Nicolò Scarabicchi: “Abbiamo esposto queste parti della Mammona in occasione della collaborazione tra i Comuni di Calice Ligure e di Borgio Verezzi legata al Festival Teatrale. In concomitanza con questo evento, infatti, avevamo allestito una mostra dedicata al teatro che ovviamente rendeva omaggio alla carriera teatrale di Luzzati”.

Prosegue Scarabicchi: “I pezzi sono al sicuro: sono esposti nel nostro giardino e siamo ben felici di goderceli. Non mi risulta però che esistano accordi di cessione tra i due Comuni di Finale e Calice. La Mammona è alla Casa del Console soltanto come appoggio logistico temporaneo in attesa che la nuova amministrazione finalese sia insediata. Dopodiché decideranno loro quali programmi varare per il restauro e la ricollocazione di quest’opera d’arte”.

Alberto Sgarlato

MoreVideo: le immagini della giornata

Ti potrebbero interessare anche:

Prima Pagina|Archivio|Redazione|Invia un Comunicato Stampa|Pubblicità|Scrivi al Direttore|Premium