/ Attualità

Che tempo fa

24 Ore

Cerca nel web

Attualità | 18 novembre 2019, 15:13

Maltempo, il sindaco di Cosseria fa la conta dei danni dopo la nevicata della scorsa settimana

Alberi caduti, strade chiuse e interruzione di corrente per i 3/4 del paese

Maltempo, il sindaco di Cosseria fa la conta dei danni dopo la nevicata della scorsa settimana

La neve caduta in Val Bormida tra giovedì e venerdì ha creato particolati problemi al comune di Cosseria. Lo comunica in una nota il primo cittadino Roberto Molinaro. 

"Nelle zone più in alto sono caduti 40 cm di neve. Purtroppo come in altri comuni a causa di un ottobre 2019 dichiarati fra i più caldi nella storia, le foglie erano ancora attaccate ai rami e hanno trattenuto una neve molto pesante - spiega il sindaco Molinaro - Inoltre i cavi delle linee elettrica della piccola e della media tensione e quelle del telefono si sono strappati". 

"Risultato è che abbiamo dovuto chiudere per ore la sp 40 nel tratto tra San Giuseppe di Cairo Montenotte e Cengio per rimuovere decine di alberi crollati sulla carreggiata; interrotta anche la sp 26 che dalla località di Marghero porta al capoluogo e le frazioni di Calleri, Nicampi, Spinetta e Cornnareto con le loro strade comunali, sono rimaste isolate fino a tarda mattinata". 

"Purtroppo il disagio è proseguito con l'interruzione di energia elettrica sui 3/4 del paese dalle 2 fino alle 14 e in alcune frazioni fino alle 18:15. Mentre la connessione ad internet e della telefonia fissa è mancata fino a domenica. Restano ancora piante crollate al limitare delle strade provinciali sp 28 bis Carcare-Millesimo e lungo la sp 42, ma ci stiamo lavorando".

"Un doveroso ringraziamento al prefetto Antonio Cananà con il quale sono stato in contatto per 60 ore, alla Questura di Savona e alla Polizia Stradale di Carcare, agli operatori della Provincia di Savona, al Coordinatore della Protezione Civile della Val Bormida Mauro Suffia, ai vigili del fuoco e ai carabinieri di Cengio, Millesimo e Cairo Montenotte, alle squadre di Protezione civile della Val Bormida e di Savona, agli peratori ENEL e della telefonia, ai volontari spontanei come Danilo Cappucciati che da solo ha liberato dalla neve gli ingressi del cimitero e a tutti i dipendenti del Comune di Cosseria. Un grazie ai cosseriesi che hanno sopportato il lungo disagio delle interruzioni dei servizi essenziali come l'energia elettrica e la fruibilità delle strade e le mie più sincere scuse per eventuali ma non intenzionali manchevolezze" conclude il primo cittadino di Cosseria Molinaro. 

Redazione

MoreVideo: le immagini della giornata

Ti potrebbero interessare anche:

Prima Pagina|Archivio|Redazione|Invia un Comunicato Stampa|Pubblicità|Scrivi al Direttore|Premium