/ Politica

Politica | 08 dicembre 2019, 14:28

Provincia, il presidente Olivieri risponde al Pd: "Non sprechino tempo a attaccare persone, ruoli e istituzioni"

Questa mattina l'attacco dei dem nei confronti del presidente provinciale

Provincia, il presidente Olivieri risponde al Pd: "Non sprechino tempo a attaccare persone, ruoli e istituzioni"

"Oggi è domenica, la giornata della famiglia e, per chi per chi è credente, del signore. Ma avendo letto il comunicato della Segreteria Provinciale di Savona del Partito Democratico, per dovere istituzionale e anzitutto difesa dell’Ente che ho l’onore di rappresentare, la Provincia di Savona, non posso esimermi dall’evidenziare alcune semplici considerazioni". Il presidente della Provincia Pierangelo Olivieri risponde alla segreteria provinciale del Partito Democratico dopo gli attacchi di questa mattina.

"Proprio in questo periodo particolare, in cui siamo nel mezzo di una emergenza che ha colpito tutto il nostro territorio, la nostra comunità, le Categorie Produttive tutte Savonesi, ritengo che quello che l’Ente Provincia di Savona e la mia persona nel ruolo che ricopro riceve dal Partito Democratico, sia un attacco classico di quella “politica”, che giustamente, la nostra gente non sopporta più, che hanno portato la comunità civile, altrettanto giustamente, ad allontanarsi dall’impegno nella cosa pubblica, nel non credere più in chi rappresenta le Istituzioni. E me ne rammarico molto, prima di tutto da cittadino, perché, proprio come ho scritto ieri al nostro Ministro Bellanova e per suo tramite, al nostro primo Ministro, nella difficoltà e nella prova in cui ci troviamo, abbiamo invece una grande occasione di dimostrare che “le cose si possono fare e risolvere”" continua Olivieri.

"Dimostrazione concreta è il lavoro fatto dall’Ente Provincia, come dalla stragrande dei Comuni Savonesi, in questi giorni, grazie all’impegno senza sosta di tutto il personale, dai Dirigenti, ai Funzionari, ai Tecnici, ai Cantonieri, interagendo con Tutte le Forze dell’Ordine, i Nostri Vigili del Fuoco, alle Imprese di manutenzione e a quelle appositamente coinvolte (a cui Tutti ancora va una volta il mio e Nostro plauso), coordinati dal Nostro Signor Prefetto. Quanto verificatosi sul Nostro Territorio ha causato danni immensi a tutto il reticolo stradale, autostradale, statale, provinciale, comunale e interpoderale. Grazie all’indispensabile supporto della Struttura della Provincia, è stato possibile nel mio ruolo di Presidente firmare decreti per interventi in speditezza e somme urgenze per l’importo di € 40 milioni, percorrendo il Territorio con i Nostri Tecnici, le Imprese, le già citate Forze dell’Ordine, la Regione, la Prefettura, in contatto con Rappresentanti delle Categorie Produttive e Sindacati, a fianco dei diversi Sindaci per affrontare e gestire al meglio tutti i fronti dell’emergenza. Sinceramente so cosa ho fatto, come lo ho fatto e perché lo ho fatto: e nella complessità e delicatezza della situazione, sono giorno per giorno, ora per ora, soddisfatto del lavoro svolto e dei risultati che si stanno ottenendo, con strade che vengono riaperte, fronti di frana che vengono messi in sicurezza, cedimenti strutturali che vengono evitati o quantomeno contenuti" continua il presidente provinciale.

"Questa è la verità, obiettiva, riscontrabile dai fatti, dai 53 cantieri aperti sulle Strade Provinciali, come anzitutto i Sindaci dei diversi Comuni, con trasversalità territoriale e politica, possono confermare, perdonatemi la frase, che non è di supponenza, ma di franchezza, ne sono certo. E ancora, quanto all’incontro di ieri con la Ministro Bellanova (come peraltro quello di lunedì 25 con la Ministro De Micheli): devo purtroppo rilevare che il Segretario del Partito Democratico non abbia potuto, o forse voluto, leggere la mia lettera al Ministro e al Governo, di cui sono politicamente e istituzionalmente convinto ed orgoglioso, in quanto solo e solamente propositiva, costruttiva e di fiducia nelle istituzioni, delle quali sono convintamente e orgogliosamente parte".

"Siamo tutti, in tanti, impegnati per il nostro territorio, per la sua comunità, per chi ci vive, ci lavora e ci viene a trascorrere il “tempo buono”: mi permetto dunque di chiedere ai dirigenti del Partito Democratico del nostro comprensorio, anche e anzitutto al fine di non “sprecare tempo ed energie preziose” prima di emettere giudizi, attaccare persone, ruoli e istituzioni (e con loro chi ci lavora da anni nonostante la precarietà e l’incertezza), di chiedere, di informarsi, di confrontarsi, ovviamente, se ritengono, anzitutto con me. L’Ufficio della Provincia è la casa di Tutti i Sindaci e di tutti coloro che intendono impegnarsi per la Nostra Provincia di Savona, che ringrazio, e con i quali voglio continuare a lavorare, concretizzando le esperienze di questi tempi. Io ci sono. Il meglio a tutti noi" conclude Olivieri.

Comunicato Stampa

MoreVideo: le immagini della giornata

Ti potrebbero interessare anche:

Leggi le notizie di Imperia e Golfo Dianese

Prima Pagina|Archivio|Redazione|Invia un Comunicato Stampa|Pubblicità|Scrivi al Direttore|Premium