/ Politica

Politica | 19 gennaio 2020, 07:50

Bocciata la Carcare-Predosa, il sindaco De Vecchi: "Grande rammarico. Accantonato progetto strategico per il territorio"

"Si è deciso di rinunciare ad un investimento che avrebbe portato benefici per l'intero territorio. Non solo per la Val Bormida, ma anche per tutto il nord-ovest"

Bocciata la Carcare-Predosa, il sindaco De Vecchi: "Grande rammarico. Accantonato progetto strategico per il territorio"

L'ennesimo stop. La bretella Albenga-Carcare-Predosa è stata bocciata (per il momento) dal bando di concessione del Mit. La notizia è emersa nella giornata di ieri. 

Una brutta botta per un territorio, quello ligure, carente per quanto riguarda il settore infrastrutture. Come oramai noto, si tratta di un progetto risalente agli anni 60. Considerato da molti come una grande opportunità per la Val Bormida e l'intera provincia di Savona. La bretella infatti, dovrebbe scaricare il traffico nella parte a Ponente della Liguria.

Sull'argomento è intervento anche il sindaco di Carcare Christian De Vecchi: "C'è grande rammarico per questa decisione che di fatto mette da parte un progetto che ritengo strategico. Anche in un'ottica di trasporto per linee verticali e orizzontali che caratterizzerà in futuro l'Unione Europea". 

"Al di là delle motivazioni, si è deciso di rinunciare ad un investimento che avrebbe portato benefici per l'intero territorio. Non solo per la Val Bormida, ma per tutto il nord-ovest. Purtroppo, a quanto pare, è stata caldeggiata un'altra linea che di fatto sposta i baricentri economici verso Genova". 

"La validità della bretella Albenga-Carcare-Predosa resta comunque intatta - conclude il primo cittadino De Vecchi - non resta che sperare in futuro nella lungimiranza del prossimi amministratori". 

Graziano De Valle

MoreVideo: le immagini della giornata

Ti potrebbero interessare anche:

Prima Pagina|Archivio|Redazione|Invia un Comunicato Stampa|Pubblicità|Scrivi al Direttore|Premium