/ Savona

Savona | 23 gennaio 2020, 22:00

Savona, il 25 gennaio alla Ubik la presentazione del libro "La malattia ha le sue buone ragioni ma le si può far cambiare idea"

Alle ore 18 incontro con lo scrittore e medico fondatore di Noosoma Mario Frusi

Savona, il 25 gennaio alla Ubik la presentazione del libro "La malattia ha le sue buone ragioni ma le si può far cambiare idea"

Sabato 25 gennaio, alle ore 18 presso la Libreria Ubik di Savona, incontro con lo scrittore e medico fondatore di Noosoma Mario Frusi e presentazione del libro "La malattia ha le sue buone ragioni ma le si può far cambiare idea".

Viaggio inusuale alle radici della sofferenza fisica e psichica, ricercando il modo per non già sradicarla, bensì invitarla a fare qualcosa di costruttivo (Edizioni Tecniche).

Introduce Francesca Marzadori.

A cura de Il Cerchio dell'Essere ASD - per lo studio e la diffusione dello Yoga, e in collaborazione con il Progetto Noosoma - per la salute e il benessere della persona nella sua interezza.

Il dottor Mario Frusi, fondatore di Noosoma, ci racconta come si possa avere un nuovo sguardo più reale verso la persona, e verso le dimensioni che la compongono. Da anni infatti studia e sperimenta la stretta interazione tra tutte le componenti dell’essere umano, e lavora per ristabilire un dialogo equilibrato tra le varie parti dell’uomo e della sua vita. 

Attraverso una narrazione ironica, ma con continui agganci alla realtà esperienziale di tutti noi, Frusi tenta di divulgare il concetto che la malattia è un segnale che l’organismo offre alla nostra coscienza per suggerirci che qualcosa non va per il verso giusto, è una condizione dell’esistenza da comprendere – anziché detestare e semplicemente allontanare –, affinché l’organismo stesso possa trasformare la sua carica distruttiva in un’esperienza conoscitiva che ci porti al cambiamento.

Comunicato Stampa

Google News Ricevi le nostre ultime notizie da Google News SEGUICI

Ti potrebbero interessare anche:

Prima Pagina|Archivio|Redazione|Invia un Comunicato Stampa|Pubblicità|Scrivi al Direttore|Premium