/ Albenganese

Albenganese | 12 febbraio 2020, 12:20

Albenga "punta i riflettori" sulla necropoli romana di Pontelungo, resa celebre nel mondo dal "Piatto blu" (FOTO e VIDEO)

Il rilancio dell'area è opera di un gioco di squadra tra il Comune di Albenga, la Delegazione Albenga-Alassio del FAI (Fondo per l'Ambiente Italiano), il FAI Giovani e la Soprintendenza ai Beni Archeologici della Liguria

Albenga "punta i riflettori" sulla necropoli romana di Pontelungo, resa celebre nel mondo dal "Piatto blu" (FOTO e VIDEO)

La necropoli romana nel quartiere di Pontelungo ad Albenga torna a essere protagonista. L'area, ricca di reperti di inconfutabile bellezza, nonché luogo di ritrovamento del celebre "Piatto Blu" (considerato tra le più belle opere d'arte dell'Antica Roma ritrovate nel Novecento) sarà nuovamente visitabile.

Il rilancio dell'area è opera di un gioco di squadra tra il Comune di Albenga, la Delegazione Albenga-Alassio del FAI (Fondo per l'Ambiente Italiano), il FAI Giovani e la Soprintendenza ai Beni Archeologici della Liguria.

I ragazzi che costituiscono la delegazione giovanile per i comprensori albenganese e alassino continuano a rivelarsi dinamici, creativi e fantasioni: poco prima delle festività natalizie, solo per citare un esempio tra molti, avevano saputo cogliere la scia di visibilità del Rallye Storico dei Monti Savonesi per presentare al pubblico un "viaggio" tra le bellezze architettoniche e monumentali dei vari paesi toccati dalle tappe della gara automobilistica.

Oggi, come dicevamo, grazie all'iniziativa denominata "Puntiamo i riflettori", FAI e FAI Giovani si concentrano sul rilancio della necropoli romana.

Il progetto, lanciato a livello nazionale dalla Fondazione nel 2010, prevede la possibilità per le delegazioni FAI di segnalare i beni del loro territorio abbandonati o vittime di degrado facendosi promotori della loro rinascita attraverso un'attività di sensibilizzazione e raccolta fondi a livello locale.

La Conferenza di presentazione di oggi costituisce non solo un importante trampolino di lancio per il Progetto, ma anche un piccolo passo verso la valorizzazione del sito archeologico, per la nascita di nuove collaborazioni che puntino alla valorizzazione non solo a livello locale ma anche nazionale del patrimonio storico artistico di Albenga.

Il Comune, nella figura del Vice Sindaco Alberto Passino, il FAI Centrale, la Delegazione, il Gruppo FAI Giovani e i responsabili del Condominio Palazzo Antico Romano (nei cui seminterrati si trova la necropoli) hanno aderito con entusiasmo alla proposta e, dopo un proficuo incontro, hanno gettato le basi della convenzione. Un lavoro di squadra che ha portato ad un importante risultato: la Necropoli sarà visitabile una volta al mese grazie ai volontari FAI. Il calendario delle aperture sarà reso noto quadrimestralmente; ad oggi le domeniche stabilite sono: 8 marzo, 5 aprile, 10 maggio e 14 giugno. Lo scavo sarà visitabile dalle ore 16:00 e alle ore 17:00 solo su prenotazione e per gruppi di max 25 persone. Le visite prevedono un contributo minimo di 3 euro.

I volontari della Delegazione e del Gruppo FAI Giovani sono felici per l’importante risultato raggiunto e sperano che la convenzione sia un altro passo avanti per la valorizzazione dei beni storici, artistici e archeologici di Albenga. Auspicano inoltre che l’attuazione del progetto “Puntiamo i riflettori” possa favorire la nascita di nuove collaborazioni e l’organizzazione di eventi volti a dare lustro alla città. Molti sono i ringraziamenti: innanzi tutto al FAI Centrale, per l’opportunità accordata alla Delegazione di Albenga-Alassio, e al FAI Liguria, in particolare a Roberta Cento Croce, Capo Regionale, e a Francesca Parodi referente regionale.

Un sentito ringraziamento va alla Soprintendenza Archeologia, Belle arti e Paesaggio nel nome della Dottoressa Marta Conventi e al Comune di Albenga nel nome del Vice Sindaco Alberto Passino e di tutto il suo staff, che hanno accolto e promosso con entusiasmo questo progetto. Un grazie speciale al Condominio Palazzo Antico Romano nel nome del Rag. Michele Ghirardi, per la disponibilità e la collaborazione.

Ricordiamo infine tutti i soci FAI che hanno collaborato con impegno, costanza e determinazione al raggiungimento di questo importante obiettivo: il Capo Delegazione Germana Gallo; il Responsabile del Gruppo FAI Giovani Matteo Scavetta; i volontari della Delegazione Elena Formento, Marilena Boragno, Caterina Rosso, Francesca Bogliolo, Roberta Bani e Simone Ottonello; i volontari attivi del Gruppo FAI Giovani Chiara Dodero, Alice Salvatico, Paolo Pontari, Nicolo Silvestri, Lara Caruso, Virginia Montina, Daniele Zangari, Elena Parizi, Lorenzo Ardizzone e Luca Palazzo per essersi battuti, impegnati e resi disponibili a rendere possibile anche questa iniziativa di così tanta importanza per la nostra città.

Alberto Sgarlato

MoreVideo: le immagini della giornata

Ti potrebbero interessare anche:

Prima Pagina|Archivio|Redazione|Invia un Comunicato Stampa|Pubblicità|Scrivi al Direttore|Premium