/ Politica

Politica | 06 aprile 2020, 09:42

Covid-19, Pd Valbormida: "Serve forte azione per garantire i servizi sanitari essenziali"

Il coordinatore Ziglioli ha scritto una lettera al presidente del Distretto Socio-Sanitario 6 Bormide Lambertini e a tutti i sindaci della Val Bormida

Covid-19, Pd Valbormida: "Serve forte azione per garantire i servizi sanitari essenziali"

Il coordinamento Pd Valbormida scrive una lettera al presidente del Distretto Socio-Sanitario 6 Bormide Paolo Lambertini e a tutti i sindaci della Val Bormida. 

"Stiamo vivendo una crisi sanitaria senza precedenti, questo ci porta a mettere in atto tutte le soluzioni possibili per superare questo momento supportando i cittadini, garantendo loro le tutele e i servizi necessari per la salute, con la responsabilità che tutti noi siamo, nei diversi ruoli, chiamati ad esercitare - spiega il coordinatore Simone Ziglioli - Ci sono arrivate diverse segnalazioni, e apprendiamo di gravi criticità relative ad alcuni servizi sanitari essenziali che dovrebbero essere erogati con continuità dall’ospedale di Cairo Montenotte e dai servizi territoriali, che per quanto gravati dalle evidente emergenza, e proprio in ragione anche di quella non possono essere dismessi nei fondamentali". 

"Inoltre la situazione nelle case di riposo e più in generale nelle comunità resistenziali è drammatica, sia per gli ospiti che per gli operatori. Servono test sierologici e tamponi su ospiti e operatori oltre ad una organizzazione di gruppi di assistenza territoriale ( c.d. gsat attivati dalle varie disposizioni governative) per effettuare visite e tamponi alle persone che si trovano in isolamento domiciliare". 

"Tutti servizi per i quali la Giunga Regionale aveva garantito la funzionalità. Questa situazione comporta gravi criticità per tutti coloro necessitino di esami e cure cadenziate compromettendo anche l’accesso alle cure per chi non avrebbe la possibilità di permettersi il servizio privato a pagamento. È dovere della politica e degli amministratori tutti, far sì che in questo delicato momento nessuno rimanga indietro, soprattutto le fasce più deboli e vulnerabili, anche se la destabilizzazione del momento comporti particolari difficoltà di gestione" prosegue. 

"È fondamentale portare avanti servizi che consentano di offrire un supporto alla salute negli ambienti di vita e di lavoro; occorre garantire la prevenzione e il mantenimento della salute in modo adeguato; occorre garantire una tempestività negli interventi emergenziali efficace e che non metta in pericolo la vita delle persone. Per questi motivi, le chiediamo, in qualità di Presidente del Distretto socio sanitario (con le conseguenti responsabilità politiche, amministrative, giurisprudenziali in materia sanitaria) e a tutti gli Amministratori locali di attivare fattivamente nell’immediato tutte le azioni necessarie a garantire le tutele sopraelencate, oltre a verificare e monitorare i servizi sanitari che debbano essere garantiti come da note Regionali e dalle strutture correlate (Alisa e Asl 2 Savonese)"

"Pur non ritenendo congrua la decisione della Giunta Regionale in merito alla chiusura del PPI di Cairo Montenotte e di fatto del nosocomio territoriale, che nel quadro complessivo del sistema sanitario può assolvere alle istanze no-Covid e alle emergenze (segnaliamo che ci troviamo in presenza di una unica automedica d'emergenza insufficiente per un territorio vasto, orograficamente particolare e con oltre 40mila abitanti con elevati tassi di popolazione anziana) riteniamo che in questo preciso momento e nell’immediato, occorra una forte azione atta a garantire i servizi sanitari essenziali a tutela dei cittadini Valbormidesi, come per altro ben evidenziato e sostenuto da alcuni sindaci del comprensorio, da rappresentanti istituzionali provinciali e da consiglieri regionali, che hanno espresso nel merito proposte che le sono pervenute e che sono state oggetto di osservazioni e proposte nelle specifiche sedi istituzionali". 

"Come coordinamento dei Circoli Pd Valbormida, unitamente a tanti cittadini che si sono espressi nel merito anche con petizioni online, desideriamo significare la nostra intenzione propositiva finalizzata al raggiungimento degli obbiettivi descritti in premessa, ritenendo che in questo momento ogni azione e ogni proposta debba essere presa in considerazione indipendentemente dalle appartenenze partitiche" conclude il coordinatore Simone Ziglioli. 

Comunicato stampa

MoreVideo: le immagini della giornata

Ti potrebbero interessare anche:

Leggi le notizie del Monregalese

Prima Pagina|Archivio|Redazione|Invia un Comunicato Stampa|Pubblicità|Scrivi al Direttore|Premium