/ Politica

Politica | 07 aprile 2020, 08:46

Spotorno, le minoranze attaccano: "L'offerta di collaborazione da noi espressa più volte rappresenta un fastidio per il sindaco"

"Il primo cittadino Fiorini dice che gli operatori economici di Spotorno non vogliono la cancellazione delle tasse, noi abbiamo segnali diversi"

Spotorno, le minoranze attaccano: "L'offerta di collaborazione da noi espressa più volte rappresenta un fastidio per il sindaco"

"Ieri pomeriggio il sindaco di Spotorno Mattia Fiorini ha convocato una conference call con tutti i consiglieri del comune per aggiornarci sulle misure fino ad oggi adottate per contrastare l’emergenza sanitaria ed economica. Non è ciò che abbiamo richiesto più volte, per noi era doveroso un confronto con i gruppi di opposizione per ascoltare le nostre proposte" commentano i gruppi di minoranza Spotorno nel Cuore, Spotorno Che Vorrei e Adesso Spotorno. 

"Provvedimenti come la sospensione delle tasse comunali e non la loro cancellazione non vanno incontro alle esigenze del paese. Nonostante il sindaco abbia dichiarato che gli operatori economici di Spotorno non vogliono la cancellazione delle tasse, noi abbiamo segnali diversi e quindi abbiamo formalizzato proposte ad hoc con le coperture finanziarie, che di seguito qui sintetizziamo:

1) cancellazione per le aziende coinvolte e per il periodo di obbligo di chiusura, di tutte le tasse comunali quali Tosap e tassa sul suolo pubblico;

2) cancellazione per le aziende coinvolte e per il periodo di obbligo di chiusura, della Tari con decurtazione, per il ridotto smaltimento, del canone da riconoscere alla Sat che ha sicuramente ridotto i propri servizi in considerazione delle molteplici attività chiuse (es. alberghi, ristoranti, bar, etc.) nonché dalla diminuzione del contributo dovuto per lo smaltimento alla discarica;

3) gratuità del suolo pubblico per le attività che, una volta riaperte, siano ancora obbligate a mantenere la distanza minima interpersonale e quindi abbiano necessità di ampliare il proprio dehor;

4) sospensione per il 2020 della tassa di soggiorno;

5) cancellazione dell’affitto che percepisce il Comune da parte dei titolari degli stabilimenti balneari nel caso in cui questi non riapriranno; riduzione del canone se le attività dovessero riaprire con consistenti limitazioni".

"In attesa di eventuali altri contributi da parte dello stato le risorse vanno ricercate: a) nell’avanzo di amministrazione che nel caso specifico di “spese non ricorrenti” può essere utilizzato; b) nel risparmio sulla mancata organizzazione di manifestazioni turistiche; c) nelle somme (€ 30.000,00) destinate al bando per gli esercizi commerciali ormai non più pertinente; d) nello stralcio delle disponibilità di spese correnti destinate al settore dei lavori pubblici i quali, perdurando l’emergenza sanitaria da covid-19, dovranno essere eseguiti solo per gli interventi di stretta esigenza". 

"Pensiamo anche al dopo. Per noi necessita infine un piano economico e sociale che traguardi una stagione estiva senza garanzie e che si traduca in un sostegno forte all’economia spotornese, già afflitta lo scorso anno, dalle note vicende sulla sottrazione di risparmi a molte famiglie spotornesi, vicenda sulla quale Lei Signor Sindaco è stato del tutto assente, e che oggi pone molte di quelle famiglie in una condizione di estrema incertezza e ancor più alla mercé delle offerte, non certo generose, avanzate da parte della società per cui operava il promotore a Lei ben noto" proseguono. 

"Con queste parole abbiamo anche voluto ringraziare sanitari, volontari e forze dell’ordine che sono in prima fila durante questo dramma che ci ha colpiti: 'Desideriamo inviare un caloroso ringraziamento alle forze del Volontariato Spotornese, alla Protezione Civile, alla Croce Bianca e alle forze dell’ordine per la costante opera di soccorso e di prevenzione che stanno conducendo nel paese, ben sapendo che in questo momento il loro è un lavoro estremamente delicato e rischioso'".

"Ci siamo infine dichiarati disposti ad offrire la nostra collaborazione affermando: ancorché non ci resti che prendere atto che l’offerta di collaborazione più volte espressa dai gruppi di opposizione rappresenti un fastidio per il sindaco, riconfermiamo la nostra disponibilità alla collaborazione nell’interesse esclusivo degli spotornesi e le nostre proposte ne sono una conferma tangibile" concludono i gruppi di minoranza. 

Comunicato stampa

MoreVideo: le immagini della giornata

Ti potrebbero interessare anche:

Prima Pagina|Archivio|Redazione|Invia un Comunicato Stampa|Pubblicità|Scrivi al Direttore|Premium