/ Solidarietà

Solidarietà | 09 aprile 2020, 12:37

Coronavirus, dalla Chiesa 165 milioni dell'otto per mille a sostegno di famiglie, enti e associazioni colpite dall'emergenza

La decisione della CEI riguarderà tutte le diocesi italiane, anche quelle della provincia savonese

Coronavirus, dalla Chiesa 165 milioni dell'otto per mille a sostegno di famiglie, enti e associazioni colpite dall'emergenza

Un aiuto straordinario della Chiesa italiana per sostenere persone e famiglie in situazioni di povertà o di necessità, enti e associazioni che operano per il superamento dell’emergenza provocata dalla pandemia, enti ecclesiastici in situazioni di difficoltà.

Ruota attorno a queste destinazioni la somma che la Presidenza della CEI, sentite tutte le Conferenze Episcopali Regionali, stanzia per contribuire a far fronte alle conseguenze sanitarie, economiche e sociali provocate dal Covid-19.

Si tratta di un importo straordinario di 200 milioni di euro, provenienti dall’otto per mille che i cittadini destinano alla Chiesa Cattolica e recuperati dalla finalità a cui erano stati destinati, essenzialmente l’edilizia di culto. Di questi, 156 milioni sono ora ripartiti, in modo proporzionale, fra tutte le Diocesi.

L’erogazione avverrà entro fine aprile e impegna a un utilizzo di tali risorse entro il 31 dicembre 2020. La rendicontazione, che dovrà essere inviata alla Segreteria Generale della CEI entro il 28 febbraio 2021, si atterrà al dettato concordatario (Legge 222/85) e ai criteri di trasparenza, rafforzati dall’Assemblea Generale del maggio 2016.

Anche le diocesi della nostra provincia, Albenga-Imperia e Savona-Noli, avranno la propria parte che sarà redistribuita per i bisogni del territorio e degli enti in affanno.

Redazione

MoreVideo: le immagini della giornata

Ti potrebbero interessare anche:

Prima Pagina|Archivio|Redazione|Invia un Comunicato Stampa|Pubblicità|Scrivi al Direttore|Premium