/ Sanità

Che tempo fa

24 Ore

Cerca nel web

Sanità | 23 aprile 2020, 07:37

Ospedale Cairo, il Comitato Civico Valbormida scrive a Toti e Viale: "Chiediamo riapertura immediata del Punto di Primo Intervento"

La petizione lanciata dallo stesso Comitato ha raccolto 5336 firme

Ospedale Cairo, il Comitato Civico Valbormida scrive a Toti e Viale: "Chiediamo riapertura immediata del Punto di Primo Intervento"

Riapertura immediata dell'ospedale "San Giuseppe" di Cairo Montenotte. Il Comitato Civico Valbormida scrive una lettera al presidente della Regione Giovanni Toti e all'assessore con delega alla Sanità Sonia Viale. 

"Ritenendo errata la scelta della Giunta Regionale della Liguria, nel pieno di un'emergenza sanitaria di chiudere l'ospedale di Cairo Montenotte, abbiamo ritenuto opportuno lanciare una petizione sulla piattaforma Change.org avviando una raccolta di firme a sostegno della richiesta per la riapertura immediata dell'ospedale cairese" spiegano dal Comitato. 

"Il nosocomio di Cairo Montenotte rappresenta un presidio sanitario imprescindibile per gli oltre 40.000 abitanti di un territorio come la Val Bormida, estremamente disagiato e con una forte presenza di popolazione anziana. Inoltre, la configurazione territoriale è a rischio idrogeologico e con forti criticità nella viabilità, che già nell'imminente passato hanno creato immensi disagi e che nel caso di nuove emanazioni di allerte idrogeologiche porterebbe alla chiusura delle strade per raggiungere l’ospedale di riferimento, problematica che porrebbe ulteriori criticità essendo, su un territorio molto vasto, solo una automedicale disponibile". 

"Cairo Montenotte potrebbe rappresentare presidi 'No Covid' per le prestazioni di base e le cure ordinarie dei cittadini, se pur ridotte evitando così la congestione dei plessi dedicati alla cura del Coronavirus e riducendo anche le possibilità di contagio. Sono anche emersi diversi disagi per la gestione delle patologie che necessitano esami rutinari, vista la grande riduzione di alcuni servizi quali il centro prelievi". 

"Chiediamo di procedere con la riapertura immediata del PPI dell’ospedale di Cairo Montenotte oltre a garantire la funzionalità dei servizi ospedalieri erogati dal nosocomio ordinariamente. Chiediamo di avere risposte concrete sulla riapertura dell’ ospedale in quanto ad oggi non ci sono garanzie a riguardo. La petizione ha raccolto 5336 firme". 

"Confidiamo in una rapida e concreta presa di posizione a riguardo in modo da garantire il diritto e la tutela della salute per tutti i cittadini valbormidesi che oltre a dover combattere con il Covid-19 devono far fronte a tutte le patologie e agli infortuni che purtroppo continuano a manifestarsi" concludono dal Comitato Civico Val Bormida. 

Redazione

Google News Ricevi le nostre ultime notizie da Google News SEGUICI

Ti potrebbero interessare anche:

Prima Pagina|Archivio|Redazione|Invia un Comunicato Stampa|Pubblicità|Scrivi al Direttore|Premium