/ Curiosità

Curiosità | 13 maggio 2020, 15:12

Genova-Liguria Film Commission: spettacolari riprese in immersione tra Varazze e Arenzano

Il materiale farà parte del documentario "Cacciatore di relitti"

Genova-Liguria Film Commission: spettacolari riprese in immersione tra Varazze e Arenzano

Dal 5 maggio all’8 maggio si sono svolte in Liguria le riprese video in mancanza di azioni antropiche sotto la superficie marina.

Una operazione congiunta tra E-motion, società di produzioni multimediali genovese, il cercatore di relitti Andrea Bada, la Marina Militare Italiana e la Capitaneria di porto di Genova. Le attività si sono svolte sotto l’egida di Genova Liguria Film Commission che ha ottenuto tutte le autorizzazioni per rendere possibile questa missione in un momento unico di totale mancanza di azioni umane sotto la superficie marina, probabilmente mai verificatosi negli ultimi 100 anni. "Prima dello scadere del lockdown bisognava andare a vedere cosa stesse succedendo sott’acqua!" Dice il responsabile di E-motion, Nello Brancaccio.

Spiega ancora Brancaccio: "I relitti delle navi sono uno dei luoghi ideali dove verificare cosa ha significato per l’ecosistema acquatico l’assenza totale di azioni umane. Abbiamo inserito questa originale missione nell’ambito di un progetto in corso, la produzione di un lungometraggio dal titolo “Cacciatore di relitti” co-finanziato dal bando POR FESR Liguria 2014-2020. A seguito di questa attività abbiamo già partecipato a Linea Blu e varie trasmissioni sui TG2 storie e notiziari nazionali e regionali".

La squadra: Andrea Bada, capo missione e sommozzatore professionista e istruttore; Andrea Mescalchin, operatore video subacqueo certificato Advanced trimix CCR per immersioni profonde. Ivano Predari, sommozzatore certificato Advanced trimix CCR per immersioni profonde in assistenza di sicurezza.

Il team video di produzione e-motion: Giorgio Bergami, regista Corrado Caputo, operatore alla camera Andrea Siri, operatore alla camera drone Fausto Bergami, pilota drone certificato Angelo Massone e Marcello Cortese, drivers dei due supergommoni con 2 motori da 300 Cv indispensabili per dare assistenza a questa operazione.

In tre giornate di immersioni la troupe ha raccolto molto materiale video relativo al relitto della petroliera Haven che giace a 80 metri di profondità al largo di Arenzano e al relitto del sommergibile tedesco U 455, affondato il 6 Agosto 1944, adagiato alla profondità di 118 metri al largo di Punta Chiappa. Immersioni profonde e impegnative che hanno comportato per il team di subacquei decompressioni di oltre 3 ore.

Il video registrato passerà ora all’esame dei biologi marini della Marina Militare per una verifica scientifica.

Grazie a questa attività si potrà procedere con la realizzazione del progetto finanziato da Regione Liguria e supportato da Genova Liguria Film Commission.

Comunicato stampa

MoreVideo: le immagini della giornata

Ti potrebbero interessare anche:

Prima Pagina|Archivio|Redazione|Invia un Comunicato Stampa|Pubblicità|Scrivi al Direttore|Premium