/ Politica

Che tempo fa

24 Ore

Cerca nel web

Politica | 19 maggio 2020, 11:38

Regionali 2020: Niero (Pd) "promuove" l'ipotesi Mannoni alla guida del centrosinistra

Niero: "Ritengo che Mannoni abbia il profilo giusto per ridare alla politica un ruolo bipartisan, non urlato e costruttivo. Inoltre è un grande comunicatore"

Regionali 2020: Niero (Pd) "promuove" l'ipotesi Mannoni alla guida del centrosinistra

Nei giorni scorsi su Savonanews abbiamo annunciato l’ipotesi del giornalista spezzino di Rai Tre Maurizio Mannoni come potenziale sfidante di Toti alla guida di una coalizione di centrosinistra per le regionali 2020 (leggi QUI).

La notizia piace a una figura forte del mondo “dem” nel Ponente Savonese come quella di Massimo Niero, sindaco di Cisano sul Neva, consigliere provinciale del Pd e membro del consiglio direttivo del Partito Democratico Savonese.

Commenta positivamente Niero: “Ci stiamo confrontando su questo nome e ritengo che abbia tutte quelle caratteristiche che non incrinano le alleanze ma, anzi, le cementificano. Non è mai stato un estremista o un fazioso, ha sempre dato spazio a un’informazione bipartisan e ha sempre tenuto nella giusta considerazione la cultura, intervistando spesso artisti e scrittori”.

Ma soprattutto, ciò che piace a Niero è che Mannoni è un comunicatore: “Oggi, in quest’era in cui siamo tutti iperconnessi, è fondamentale saper comunicare. Una comunicazione sbagliata si paga a caro prezzo. E ne ha appena dato prova la Regione con una gestione spesso confusa e fuorviante delle informazioni durante questa epidemia di Coronavirus. La gente non dimentica”.

Niero pone l’accento sullo stile di Mannoni: “Presenta gli argomenti con ironia, ma non in punta di fioretto. Spesso affonda con forza, ma sempre con classe. Può avere il profilo giusto per proporre una nuova politica, non urlata, non volgare, intelligente ma che sa essere anche molto pungente. Nel suo lavoro ha dato voce a tante persone non certo incasellabili in uno schieramento politico e questo a me piace ancora di più. In una Regione bisogna governare per tutti, non c’è spazio per estremismi o fanatismi. Lui può farlo. E poi, diciamoci la verità: il fatto che sia stato persino imitato con sagacia da Crozza ha un significato. Crozza non porta in scena dei perfetti sconosciuti, sceglie volti che bucano lo schermo. Ed evidentemente Mannoni sa bucare lo schermo”.

Quindi Niero in questo momento crede in una coalizione vasta, ma quanto impatterà in tutto questo la nascita del nuovo movimento “Il Buonsenso” di Alice Salvatore? “Francamente poco”, ci risponde Niero. Che prosegue: “Salvatore porterà via con sé una piccola parte di oltranzisti che evidentemente non si sono mai saputi immedesimare nella attuale realtà di governo. Perché è facile fare opposizione dicendo soltanto dei no, ma talvolta governare può essere impopolare, bisogna scendere a patti con situazioni non facili, metterci la faccia e spiegarle ai cittadini. Non mi piace chi mi dice ‘mai con voi’ su posizioni aprioristiche; io sono per il confronto, sono per chi è disposto a mettere sul tavolo degli argomenti, non dei preconcetti, e su quelli lavorare per costruire, non per spaccare”.

Alberto Sgarlato

MoreVideo: le immagini della giornata

Ti potrebbero interessare anche:

Prima Pagina|Archivio|Redazione|Invia un Comunicato Stampa|Pubblicità|Scrivi al Direttore|Premium