/ Finalese

Finalese | 19 maggio 2020, 20:18

Finale, eletto il nuovo direttivo della sezione Anpi: Italo Mazzucco nuovo presidente

Segretaria la giovane Marta Dabove. Nei quadri dirigenti anche il consigliere comunale Pier Paolo Cervone e il portavoce dei verdi savonesi Gabriello Castellazzi

Finale, eletto il nuovo direttivo della sezione Anpi: Italo Mazzucco nuovo presidente

La Sezione Anpi "Mirco Bruzzi" di Finale Ligure comunica con soddisfazione che si è insediato un nuovo Comitato di Sezione e, all'unanimità, sono stati eletti presidente Italo Mazzucco, vice-presidente e segretaria Marta Dabove, responsabile amministrativo Massimo Crippa. Gli altri componenti del Comitato di Sezione sono Gabriello Castellazzi, Gian Luigi Caviglia, Pier Paolo Cervone e Damiano Cosma Rizzi.

Auspichiamo di poter ripartire a breve con il tesseramento e tutte le attività della sezione: cercheremo di essere un punto di riferimento per la nostra comunità con cui condividiamo i valori della Resistenza, e auspichiamo il massimo coinvolgimento dei nostri tesserati e di nuovi iscritti.

La prima riunione è stata da subito l’occasione per affrontare ed approfondire come Comitato di sezione l’introduzione nello statuto comunale di Finale Ligure della definizione di “antisemitismo”, argomento che sarà all’ordine del giorno del prossimo consiglio comunale.

Come Comitato di sezione suggeriamo di rinviare la proposta  dell’introduzione di un comma 11 all’art.1 dello Statuto in modo da poter fare un ragionamento più approfondito e possibilmente condiviso vista l'importanza del tema trattato, ovvero l'antisemitismo.

Se parliamo di una modifica statutaria di un Comune riteniamo più opportuno inserire semplicemente il termine “antirazzismo” rispetto ad “antisemitismo”, in quanto, il primo termine è più inclusivo rispetto al secondo che storicamente ha un significato più ristretto, riferendosi esclusivamente al popolo ebraico. O perlomeno cercare di inserirli entrambi per una maggiore rappresentatività del tema generale.

Se proprio si vorrà  inserire la definizione di “antisemitismo” consigliamo comunque di fare riferimento a quella accolta dal Governo Italiano e non alla “definizione operativa” proposta dall'IHRA che negli esempi esplicativi secondo la nostre considerazioni potrebbe indurre a fraintendere “antisemitismo” con “antisionismo”.

Comunicato Stampa

MoreVideo: le immagini della giornata

Ti potrebbero interessare anche:

Prima Pagina|Archivio|Redazione|Invia un Comunicato Stampa|Pubblicità|Scrivi al Direttore|Premium