/ Politica

Politica | 28 maggio 2020, 14:25

Albenga, l'ex sindaco Cangiano smentisce le voci: "No, non corro per le regionali"

Cangiano: "Sento il bisogno di restare vicino ai miei concittadini nel mio attuale ruolo di consigliere comunale e, contestualmente, di non trascurare la mia professione di avvocato"

Albenga, l'ex sindaco Cangiano smentisce le voci: "No, non corro per le regionali"

Giorgio Cangiano, già sindaco di Albenga, tuttora consigliere comunale, è da mesi protagonista di un susseguirsi di voci che lo vedrebbero come "uomo ideale" per rappresentare una parte di sinistra del comprensorio ingauno in Regione.

Perché? Perchè durante il suo mandato ha dimostrato che si può fare una politica "non urlata", garbata ma sempre presente e attenta al territorio, anche con un cospicuo ritorno di immagine. Non dimentichiamo che fu Cangiano a sventolare la bandiera che fece partire da Albenga la tappa del Giro d'Italia.

Ma l'ex sindaco nega tutto, pur non nascondendo la soddisfazione nel sapere che c'è chi ha pensato a lui. Commenta Giorgio Cangiano: “Ringrazio di cuore tutti coloro che mi hanno chiesto di candidarmi alle prossime elezioni del consiglio regionale. 

Sono stato per cinque anni il Sindaco della Città di Albenga ed ogni giorno ho messo il massimo impegno per affrontare una situazione complicata.

Grazie all’aiuto dello splendido gruppo che insieme a me ha amministrato la Città, al lavoro svolto dai dipendenti comunali ed allo spirito di collaborazione dimostrato da molte  associazioni e da tanti cittadini, sebbene sia consapevole che ovviamente vi sia ancora molto da fare, siamo comunque riusciti ad apportare miglioramenti alla Città, a risanare la situazione economica del Comune ed al contempo ad effettuare numerosi lavori pubblici ed a dare la copertura economica a molti interventi che potrebbero avere un forte impatto positivo per Albenga.

Non ho mai considerato l’impegno amministrativo come un lavoro od una fonte di reddito ma come la volontà di dare per un periodo il mio contributo per cercare di migliorare la situazione.

Alle scorse elezioni comunali ho quindi scelto, anche per potermi dedicare maggiormente alla mia professione di avvocato, di non ricandidarmi come Sindaco ma come Consigliere Comunale in una lista a supporto dell’attuale Sindaco Riccardo Tomatis e sono stato eletto con un risultato molto positivo.

Le motivazioni che avevano determinato la mia decisione in un anno non sono evidentemente venute meno e, in coerenza con la scelta precedentemente assunta, ritengo sia giusto e rispettoso proseguire nel mio ruolo di Consigliere Comunale.

Insieme agli attuali componenti dell’amministrazione cittadina, costituita da persone serie e determinate, dobbiamo da un lato affrontare situazioni drammatiche derivanti da questo periodo emergenziale, cercando di aiutare persone ed attività in forte difficoltà, dall’altro completare molti interventi in corso di realizzazione ed iniziarne altri.

Per le prossime elezioni regionali ritengo quindi corretto e coerente, pur essendo pronto ad impegnarmi attivamente durante la campagna elettorale, non candidarmi e completare il mio mandato di Consigliere Comunale.”

Redazione

MoreVideo: le immagini della giornata

Ti potrebbero interessare anche:

Prima Pagina|Archivio|Redazione|Invia un Comunicato Stampa|Pubblicità|Scrivi al Direttore|Premium