/ Eventi

Che tempo fa

24 Ore

Cerca nel web

Eventi | 31 maggio 2020, 14:58

Albenga, il Vescovo Borghetti si ripresenta ai fedeli per riprendere a celebrare le funzioni (FOTO)

In occasione della domenica di Pentecoste è tornato a celebrare le funzioni religiose incontrando i fedeli nella chiesa di San Michele ad Albenga

Foto di Silvio Fasano

Foto di Silvio Fasano

il vescovo della Diocesi di Albenga e Imperia monsignor Guglielmo Borghetti, in occasione della domenica di Pentecoste è tornato a celebrare le funzioni religiose incontrando i fedeli nella chiesa di San Michele ad Albenga.

Prima di iniziare la funzione si è subito rivolto a loro, dicendo: "Sono commosso nel rivedervi dopo questi tre mesi di "ritiro", ho persino constatato che alcuni chierichetti sono cresciuti".

  Alcuni passi dell'omelia:

"Dopo un lungo periodo di distanza fisica siamo prudentemente insieme, in sicurezza, attorno all’altare del Signore. Abbiamo vissuto momenti difficili e carichi di preoccupazioni e di dolore, momenti che non sono ancora definitivamente conclusi purtroppo, ma che pare stiano diminuendo; purtroppo c’è ora la coda lunga e oscura delle difficoltà economiche di tante famiglie e di tanti settori lavorativi; preghiamo il Signore che aiuti tutti a trovare le vie giuste per non rimanere schiacciati dal virus delle difficoltà economico-finanziarie e dal virus della sfiducia arrabbiata e amara. Gesù, il Risorto, è con noi. Nella storia del popolo di Dio ieri come oggi permangono due tentazioni. La prima è quella di cercare la diversità senza l’unità. “Succede quando ci si vuole distinguere, quando si formano schieramenti e partiti, quando ci si irrigidisce su posizioni escludenti, quando ci si chiude nei propri particolarismi, magari ritenendosi i migliori o quelli che hanno sempre ragione. Sono i cosiddetti “custodi della verità”.

Allora si sceglie la parte, non il tutto, l’appartenere a questo o a quello prima che alla Chiesa; si diventa “tifosi” di parte anziché fratelli e sorelle nello stesso Spirito; cristiani “di destra o di sinistra” prima che di Gesù; custodi inflessibili del passato o avanguardisti del futuro prima che figli umili e grati della Chiesa. Così c’è la diversità senza l’unità. La tentazione opposta è invece quella di cercare l’unità senza la diversità.

In questo modo, però, l’unità diventa uniformità, obbligo di fare tutto insieme e tutto uguale, di pensare tutti sempre allo stesso modo. Così l’unità finisce per essere omologazione e non c’è più libertà” (Francesco, Omelia 4-6-2017)".

Borghetti ha aggiunto che Internet molte volte è un ricettacolo di "criptoeretici".

Alla messa erano presenti anche il sindaco Riccardo Tomatis e il suo vice Alberto Passino.

Redazione

MoreVideo: le immagini della giornata

Ti potrebbero interessare anche:

Prima Pagina|Archivio|Redazione|Invia un Comunicato Stampa|Pubblicità|Scrivi al Direttore|Premium