/ Attualità

Attualità | 03 giugno 2020, 11:00

Celle, riaprono le spiagge libere ai Piani e a Punta Aspera ma rimangono chiuse alle foce del Ghiare e San Bastian

Le spiagge libere saranno accessibili gratuitamente senza necessità di prenotazione e fino ad esaurimento dei posti (100 nella libera ex colonia milanese e 300 al Bouffou)

Celle, riaprono le spiagge libere ai Piani e a Punta Aspera ma rimangono chiuse alle foce del Ghiare e San Bastian

Il sindaco di Celle Caterina Mordeglia ha firmato un'ordinanza che prevede da quest'oggi, 3 giugno, fino al 30 giugno, la riapertura delle spiagge libere in località Bouffou ai Piani e Punta Aspera (ex colonia Milanese) dalle 8.00 alle 19.00.

Le spiagge libere saranno accessibili gratuitamente senza necessità di prenotazione e fino ad esaurimento dei posti, la capienza massima sarà di 100 persone nella spiaggia libera Punta Aspera - ex colonia milanese e di 300 persone nella spiaggia libera Bouffou. Continua ad essere vietato lo stazionamento nella spiaggia libera in località San. Sebastiano e alla foce del Rio Ghiare, rimane solo ammesso l'accesso esclusivamente per lo svolgimento delle attività sportive acquatiche individuali.

Sarà inoltre vietato lo stazionamento e l'utilizzo degli arenili in uso alle associazioni cellesi (Gruppo Scout Nautico Celle Ligure 1, Circolo Arci Celle Nautica, Sporting Club Pesca Sportiva, Club Nautico Celle) per attività ludiche di gruppo, per stazionamento sull'arenile e per tutte le attività che non sono strettamente riconducibili agli sport acquatici per i quali sono concesse in uso le aree demaniali.

Tutte le persone che usufruiscono della spiaggia libera devono rispettare rigorosamente la massima capienza come indicata dai cartelli affissi all'ingresso di ogni singolo settore in cui è stata suddivisa la spiaggia; è vietato occupare e/o stazionare all'interno dei corridoi individuati tra un settore e l'altro, che devono essere mantenuti liberi per consentire l'accesso al mare e/o lo spostamento in sicurezza sulla spiaggia; è vietato praticare ludico-sportive di gruppo.

Tutti i frequentatori della spiaggia, devono adottare le misure precauzionali adeguate a proteggere sé stessi e gli altri dal contagio, utilizzando la mascherina o, in assenza, qualunque altro indumento a copertura di naso e bocca.

Luciano Parodi

MoreVideo: le immagini della giornata

Ti potrebbero interessare anche:

Prima Pagina|Archivio|Redazione|Invia un Comunicato Stampa|Pubblicità|Scrivi al Direttore|Premium