/ Politica

Politica | 05 giugno 2020, 19:06

Un angiografo e 6 posti letto in più per la medicina d’emergenza del Santa Corona, De Vincenzi: "Un momento importante per il nostro ospedale"

Il primo cittadino pietrese ha accolto quest'oggi il presidente di Regione Liguria Giovanni Toti e la vice presidente e assessore alla Sanità Sonia Viale

Un angiografo e 6 posti letto in più per la medicina d’emergenza del Santa Corona, De Vincenzi: "Un momento importante per il nostro ospedale"

"Questo pomeriggio ho accompagnato il Presidente di Regione Liguria Giovanni Toti e la Vice Presidente e Assessore alla Sanità Sonia Viale che, insieme al Commissario Straordinario dell’ASL 2 Paolo Cavagnaro, hanno visitato il nuovo angiografo cardiologico e il nuovi 6 posti letto della medicina d’urgenza del Santa Corona, segnali di una nuova attenzione nei confronti del nostro ospedale (leggi QUI)" così Luigi De Vincenzi, sindaco di Pietra Ligure. 

"Non nego la contentezza e anche soddisfazione nel vedere  operativo il nuovo angiografo, oggetto di mie persistenti battaglie in Consiglio regionale portate avanti nella diversità dei ruoli che allora ricoprivamo e che oggi trovano un compimento positivo, ma al di là dell'importanza di questo strumento salvavita e della dotazione logistica che va ad incrementare le disponibilità del Pronto Soccorso, questo è un momento molto importante per il Santa Corona che vede, finalmente posso dire, un nuovo impegno verso una ripartenza e un rilancio. Si ricomincia, insomma, a guardare a questo ospedale come ad una eccellenza" continua De Vincenzi.

"Il Presidente Toti ha riparlato di quei 60 milioni disponibili per la  ristrutturazione dell’ospedale e questo non può che farmi piacere e, se posso aggiungere, mi fa capire che quelle battaglie sono state utili e fertili e probabilmente hanno portato a pensare che questo ospedale va mantenuto e va potenziato e, soprattutto, deve ridiventare quella grandissima eccellenza che è sempre stato, non perché adesso non lo sia ma perché le eccellenze hanno bisogno di investimenti e costanti adeguamenti"

"Sulle necessità e sul futuro del Santa Corona mi sono e ci siamo spesi in tanti al di là del colore politico e oggi è l’inizio di quella ripartenza e di quel rilancio tanto attesi e questi 60 milioni ci rincuorano e sono  un bel viatico e un bel segnale che certamente riporterò alla mia cittadinanza e non solo a loro perché il Santa Corona è un ospedale che travalica quelli che sono i confini territoriali" ha infino concluso il primo cittadino di Pietra Ligure.

redazione

MoreVideo: le immagini della giornata

Ti potrebbero interessare anche:

Prima Pagina|Archivio|Redazione|Invia un Comunicato Stampa|Pubblicità|Scrivi al Direttore|Premium